Maltempo, esondano fiumi. Evacuate centinaia di persone a Brescello

Black Friday Carlomagno novembre 2018
Il fiume Enza esondato, soccorritori evacuano famiglie
Il fiume Enza esondato, soccorritori evacuano famiglie (Ansa)

Fiumi sorvegliati speciali dopo le abbondanti piogge. E’ in corso, nel Reggiano, a Lentigione, nel Comune di Brescello, l’evacuazione di oltre mille persone per la tracimazione del fiume Enza. Il fiume ha rotto gli argini e ha invaso l’abitato e la zona industriale.

Il fiume Secchia è tracimato, cominciando ad allagare la strada a Campogalliano, nel Modenese. I vigili del fuoco sono intervenuti per recuperare due persone ed alcuni animali, in una zona non lontana dall’argine. Sono in corso operazioni di recupero di altre tre persone. Non si registrano feriti.

E’ passata la piena del fiume Magra che ha tenuto in apprensione lo Spezzino. Resta l’allerta rossa in tutta la provincia della Spezia, nel levante e in parte dell’entroterra genovese fino alle 13.

Il fiume Serchio è esondato nel territorio di Borgo a Mozzano (Lucca), provocando la chiusura della statale 12 del Brennero. La situazione è poi tornata alla normalità: non c’è più acqua in strada ma la statale è ancora chiusa, per le operazioni di pulizia, tra le località di Ponte Pari e Chifenti.

Si sono verificate alcune frane su strade, in particolare sulla provinciale 42 per Stazzema sono finiti fango e detriti. Non nevica più sul Piemonte, dove a preoccupare ora è il gelo, il termometro sotto zero anche a Torino. Notevoli i disagi alla viabilità, il ghiaccio sta causando forti ritardi all’aeroporto di Caselle per la presenza – denuncia sui social il senatore Pd Stefano Esposito – di un solo mezzo per sghiacciare le ali.

E’ disperso da tre giorni Marco Zago, 50 anni, sindaco di Vogogna (Verbano-Cusio-Ossola) dal 2004 al 2009. Si era recato domenica a sciare nel vicino Canton Vallese: non ha più fatto rientro. Le ricerche hanno permesso di trovare l’auto in un parcheggio e di localizzare il segnale del suo cellulare in una zona impervia nel territorio di Ovronnaz, una stazione sciistica poco distante dalla città di Sion. Si teme sia finito fuori pista.

Riattivate alcune linee ferroviarie nelle regioni del Nord-Ovest dopo i forti disagi causati dal maltempo. E’ stata riaperta anche l’autostrada A6 Torino-Savona, chiusa dal tardo pomeriggio di ieri per la formazione di ghiaccio sulla carreggiata.

Acqua alta a Venezia, dove la punta massima di marea sul medio mare ha raggiunto i 102 cm alle 6.15 secondo le rilevazioni del centro previsioni maree del comune.