Bergamo, uccide in hotel l’ex badante-amante della madre

Carlomagno campagna Giulietta Aprile 2018

Hotel Daiana Dalmine omicidioOmicidio alle porte di Bergamo. Una donna nigeriana di 37 anni, A. E., è stata uccisa questa mattina presso l’hotel Daina di Dalmine, centro a dieci chilometri dalla città lombarda. A ucciderla con un colpo di pistola sarebbe stato un uomo 62enne di Bottanuco, F. V., che si è costituito ai carabinieri dopo il delitto.

L’allarme è scattato poco dopo le 10.30 di stamane quando si è sentito uno sparo in albergo. E’ stato l’uomo a chiamare i carabinieri per riferire quanto accaduto. Il movente sembra passionale. La donna, ex badante della madre del presunto autore, morta l’anno scorso, aveva stretto con l’uomo una relazione sentimentale.

Da qualche tempo, però, lei voleva sganciarsi ed erano frequenti i litigi. Il 62enne, che non accettava l’idea di farsi lasciare, ha trascorso l’ultima notte nell’hotel Daiana insieme alla vittima, e stamane al culmine dell’ennesima lite sul punto, ha reagito sparandola con una pistola regolarmente detenuta.