3 Marzo 2024

Anziana morta in casa ad Alessandria, aveva i polsi legati

Correlati

Pensionata con i polsi legati, morta durante soccorsi
Ansa
Una donna di 71 anni, Iginia Fabbri è morta ieri sera in provincia di Alessandria dopo essere stata trovata in casa in fin di vita e coi polsi legati. E’ successo in una frazione di Arquata Scrivia, centro tra il Piemonte e la Liguria.

A trovarla e a dare l’allarme è stato il figlio, in località Pessino. La causa della morte sarebbe da attribuire a ipotermia. Sul posto i carabinieri del Reparto Operativo Nucleo Investigativo e di Novi Ligure e Arquata Scrivia, con il magistrato di turno. La donna non era imbavagliata e, secondo quanto si è appreso, non era residente in quell’abitazione che sarebbe la seconda casa di famiglia.

Perde consistenza l’ipotesi di una rapina. In casa non c’erano oggetti di valori, ma mobilio di scarso pregio e oggetti di vario tipo accatastati in modo abbastanza disordinato. Resta il giallo dei polsi legati.


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo ai nostri lettori un contributo libero che può permetterci di continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE


SEGUICI SUI SOCIAL

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Un Unico Copione Un'Unica Regia". Seguici pure su TELEGRAM 1 (La Verità Rende Liberi); e TELEGRAM 2  (Dino Granata), come su Twitter "X" SPN nonché su X (Dino Granata)

Potrebbero interessarti

Mons. Viganò, il Pastore di Cristo contro i tiranni

Altre news

Genocidio dei palestinesi, Orsini: “Gaza e l’Olocausto”

di Alessandro Orsini su X "Gaza e l’Olocausto. Siccome nella scienza tutte le domande sono lecite, chiedo a voi: quale...

DALLA CALABRIA

Traffico e incendio di rifiuti tossici, due arresti nel reggino

I Carabinieri della Compagnia di Reggio Calabria hanno eseguito stamane un’ordinanza di misura cautelare personale nei confronti di associazione...

Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo ai nostri lettori un contributo libero che può permetterci di continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE


SEGUICI SUI SOCIAL

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Un Unico Copione Un'Unica Regia". Seguici pure su TELEGRAM 1 (La Verità Rende Liberi); e TELEGRAM 2  (Dino Granata), come su Twitter "X" SPN nonché su X (Dino Granata)