Ornago, madre figlia trovate uccise in casa. Fermato parente

Carlomagno campagna Nuovo Stelvio 10 Maggio 2018
Giallo a Monza per madre figlia trovate morte in casa
I carabinieri vicino il furgone dove è stato trovato morto l’uomo a Viboldone (Ansa)

Svolta nel giallo di Ornago (Monza).  Paolo Villa, 75enne è stato sottoposto a fermo di indiziato delitto per il duplice omicidio della sorella 85 enne, Amalia Villa, e della nipote 55enne Marinella Ronco, trovate cadavere nel loro appartamento di via Santuario ad Ornago, che dividevano con l’uomo. I cadaveri delle due donne sono state trovate in avanzato stato di decomposizione.

I corpi senza vita di madre e figlia sono stati rinvenuti dai carabinieri sabato pomeriggio nella loro abitazione di Ornago. In un primo momento sui corpi delle due donne non erano stati rinvenuti evidenti segni di violenza.

Poco prima il fratello dell’85enne, che viveva con lei e la nipote, si è sentito male mentre era in un bar, ed è stato trasportato in ospedale a Vimercate (Monza). A stretto giro le indagini che hanno portato al fermo di Villa.  Non è ancora chiaro il movente, ne l’esatta dinamica del duplice omicidio.