Omicidio nel centro di accoglienza, ucciso giovane del Ghana. Un fermo

Carlomagno Jeep agosto 18
Omicidio nel centro di accoglienza, ucciso giovane del Ghana. Un fermo
La sede del centro accoglienza di Villacidro (Ca) dov’è avvenuto l’omicidio (Ansa)

Un giovane migrante ospite nel centro di accoglienza “Alle Sorgenti”, in via Chiesa, a Villacidro, in provincia di Cagliari, è stato ucciso a coltellate nella notte al culmine di un violento litigio.

La vittima, Richard Amissah, 19 anni, era originario del Ghana. Un nigeriano 21enne, Nosa Igibinosa, è stato sottoposto a fermo. Gli investigatori dell’Arma lo ritengono l’autore del delitto avvenuto con diverse coltellate al torace e all’addome che non hanno lasciato scampo alla giovane vittima.

Il fermato era ancora nella struttura mentre i carabinieri e i medici del 118 provavano a rianimare la vittima. Il presunto killer era in cucina, in preda all’agitazione, aveva vestiti e mani sporche di sangue.

I militari della compagnia di Villacidro lo hanno subito portato in caserma e poi trasferito in carcere a Uta (Cagliari). Gli investigatori hanno lavorato tutta la notte per ricostruire quanto accaduto nel centro di accoglienza, ricavato in due appartamenti in una palazzina. All’origine dell’omicidio ci sarebbe un violento litigio scaturito per futili motivi.