1 Marzo 2024

Uccide rapinatore a Frattamaggiore, indagato per legittima difesa

Correlati

Omicidio rapinatore FrattamaggioreE’ indagato per omicidio colposo il gioielliere che sabato sera ha ucciso a colpi di pistola uno dei tre rapinatori, Raffaele Ottaiani, che hanno preso d’assalto la sua oreficeria che si trova in corso Durante, a Frattamaggiore (Napoli).

Il titolare dell’esercizio commerciale, che ha circa trent’anni, non sarebbe stato nel negozio ma a casa sua, che si trova sopra la gioielleria. Il titolare si è accorto della rapina ed sarebbe sceso in strada armato accompagnato da un’altra persona. Al momento la Procura di Napoli Nord non ha emesso una misura cautelare nei suoi confronti.

L’iscrizione nel registro degli indagati con l’ipotesi di omicidio colposo caratterizzato dall’eccesso colposo di legittima difesa. Dovrebbe essere formalizzata lunedì mattina. Intanto è caccia al rapinatore fuggito. Secondo quanto trapela, il commando di rapinatori era composto da quattro banditi. Uno di loro, Luigi Lauro, è stato bloccato da un ispettore di polizia fuori servizio.


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo ai nostri lettori un contributo libero che può permetterci di continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE


SEGUICI SUI SOCIAL

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Un Unico Copione Un'Unica Regia". Seguici pure su TELEGRAM 1 (La Verità Rende Liberi); e TELEGRAM 2  (Dino Granata), come su Twitter "X" SPN nonché su X (Dino Granata)

Potrebbero interessarti

Mons. Viganò, il Pastore di Cristo contro i tiranni

Altre news

Il ministro russo Lavrov risponde a Macron: “Le truppe occidentali sono già in Ucraina”

Il ministro degli Esteri russo Serghei Lavrov, citato dalla Tass, risponde al presidente francese Macron su un eventuale invio...

DALLA CALABRIA

Traffico di rifiuti speciali tra Italia e Tunisia, numerosi arresti

Dalle prime ore di questa mattina, nelle province di Napoli, Salerno, Potenza, Catanzaro, personale della Direzione investigativa antimafia e...

Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo ai nostri lettori un contributo libero che può permetterci di continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE


SEGUICI SUI SOCIAL

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Un Unico Copione Un'Unica Regia". Seguici pure su TELEGRAM 1 (La Verità Rende Liberi); e TELEGRAM 2  (Dino Granata), come su Twitter "X" SPN nonché su X (Dino Granata)