29 Giugno 2022

Carabinieri spara alla moglie e si barrica in casa con le figlie

L'uomo, un appuntato dell'Arma in servizio a Velletri, al culmine di un litigio ha sparato alla consorte che è ora in fin di vita. Poi si è chiuso in casa con le figlie. Mediano i colleghi di Latina

Stessa categoria

San Camillo RomaUn appuntato dei carabinieri in servizio alla stazione di Velletri, Luigi Capasso, ha sparato alla moglie 39enne, Antonietta Gargiulo, ferendola gravemente, e poi si è barricato in casa prendendo in ostaggio le sue due figlie di 14 e 8 anni. E’ successo stamani introno alle 5 in casa della donna, a Cisterna di Latina.

Secondo quanto ricostruito, l’uomo, in fase di separazione con la moglie, si è recato nella sua casa e al culmine di un violento litigio avvenuto nel garage dell’abitazione, ha sparato alcuni colpi con la pistola d’ordinanza, centrando la donna più volte.

Sul posto i carabinieri del comando provinciale di Latina che stanno cercando di riportare il collega alla calma e farlo desistere. L’uomo è chiuso in casa pericolosamente armato insieme alle figlie. La vittima, che al momento dell’aggressione si stava recando al lavoro presso  la Findus di Cisterna, è stata trasportata in gravissime condizioni al San Camillo di Roma.

(AGGIORNAMENTO L’uomo ha ucciso le figlie e si è suicidato)

trattativa cc con Luigi Capasso
Un momento della trattativa tra i negoziotari e Luigi Capasso,, sul balcone a destra (Ansa)

Il comandante dei Carabinieri di Latina: “Temiamo il peggio”

Ore frenetiche e concitate a Cisterna di Velletri dove l’appuntato dei carabinieri è barricato in casa con le figlie dopo aver ridotto in fin di vita la moglie. “Temiamo il peggio ma non abbiamo ancora notizie definitive”, ha detto ai giornalisti il comandante provinciale dei carabinieri di Latina, il colonnello Gabriele Vitagliano.

Sul posto negoziatori professionisti. L’uomo è in casa da solo con le figlie

“L’uomo – ha spiegato l’ufficiale dell’Arma – sta parlando con i nostri negoziatori professionisti. È in stato di forte agitazione e non ragiona in modo limpido. Lui è solo con le bambine. Sono arrivate persone che lo conoscevano per aiutare i nostri negoziatori a fornire informazioni utili per parlare con lui. Stiamo lavorando”. Per precauzione è stato staccato il gas a tutta la palazzina dove si trova l’appartamento in cui l’uomo è barricato con le figlie.


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM e TWITTER

Potrebbero interessarti

Menzogne e bugie hanno da sempre le gambe corte   SOSTIENICI

Mons. Viganò, il Pastore di Cristo contro i tiranni


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM e TWITTER

DANNI COLLATERALI

PER SEGNALARE EVENTI AVVERSI DA VACCINO DI UNA CERTA IMPORTANZA SCRIVERE A QUESTO INDIRIZZO EMAIL: dannicollaterali@secondopianonews.com
NESSUNA PERSONA SARA' IDENDIFICABILE IN BASE ALLE NORME SULLA PRIVACY.

La crisi Ucraina spacca il governo italiano. Di Maio lascia il M5S: “Basta ambiguità”

"Scelta sofferta" del ministro ed ex capo politico dei 5s, che non saranno più la prima forza in Parlamento. Una settantina I parlamentari che confluiranno in "Insieme per il Futuro"

Clamoroso Bassetti: “Green pass in estate? Io non ci sto. Se resta oltre Marzo tutti in piazza”

L'infettivologo: "Prorogare il pass oltre il 31 marzo la ritengo una stupidaggine, una proposta indifendibile. Oltre quella data, da medico, non lo sostengo. Se resta non ci sarà soltanto chi c'è stato fino ad oggi in piazza, ma ci saranno tutti perché non ci sarà più nessuno che lo difende".

I misteri del Covid e dei vaccini

Popolari sul Covid

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM e TWITTER