23 Febbraio 2024

Genova, scoperti 300 chili di cocaina in un cargo

Correlati

polizia cocaina
Archivio

La Polizia di Stato di Genova ha arrestato un marittimo originario della Tanzania ritenuto responsabile del trasporto in Italia a bordo di una nave portacontainer di quasi 300 chili di cocaina.

L’indagine è stata svolta dalla Squadra mobile con il coordinamento Direzione distrettuale antimafia delle Procura di Genova ed è partita dal ritrovamento nei giorni scorsi della droga a bordo del cargo “Dimitris C”. Lo stupefacente era occultato all’interno di un intercapedine al centro della nave ed era destinata ad essere smistata nei vari porti di scalo nazionali ed europei.

L’attività trae origine da un contesto internazionale coordinato dalla Direzione centrale per i Servizi antidroga e dal Servizio centrale operativo della Polizia. Ulteriori dettagli sull’operazione che ha portato all’arresto del marittimo verranno resi noti durante una conferenza stampa che si terrà alle 11 di oggi presso la Procura di Genova.


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo ai nostri lettori un contributo libero che può permetterci di continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE


SEGUICI SUI SOCIAL

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Un Unico Copione Un'Unica Regia". Seguici pure su TELEGRAM 1 (La Verità Rende Liberi); e TELEGRAM 2  (Dino Granata), come su Twitter "X" SPN nonché su X (Dino Granata)

Potrebbero interessarti

Mons. Viganò, il Pastore di Cristo contro i tiranni

Altre news

Terrorismo, perquisizioni in Italia nella rete dell’attentatore di Bruxelles

Le abitazioni di diciotto immigrati nordafricani sono state perquisite dal Ros dei carabinieri e da agenti della Digos di...

DALLA CALABRIA

Sequestrati beni per 2,5 milioni a imputati processo antimafia

Beni per un valore di oltre 2,5 milioni di euro sono stati sequestrati dai finanzieri del Comando provinciale di...

Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo ai nostri lettori un contributo libero che può permetterci di continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE


SEGUICI SUI SOCIAL

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Un Unico Copione Un'Unica Regia". Seguici pure su TELEGRAM 1 (La Verità Rende Liberi); e TELEGRAM 2  (Dino Granata), come su Twitter "X" SPN nonché su X (Dino Granata)