Esplode un serbatoio nel porto a Livorno, 2 morti

Carlomagno campagna Fiat Tipo Maggio 2019
Esplosione Livorno: 2 operai morti, uno grave
Il deposito Costiero Neri, nel porto industriale di Livorno, dove si e’ verificata un’esplosione (Ansa)

Ancora una tragedia sul lavoro. Un’esplosione si è verificata in un serbatoio nel porto industriale di Livorno. Il bilancio è tragico: due morti e un ferito. Le vittime sono Nunzio Viola, 52 anni e Lorenzo Mazzoni, di 23. Uno dei due è morto sul colpo, l’altro poco dopo in ospedale.

L’incidente è avvenuto poco prima delle 14.00, all’interno del deposito Costiero Neri, all’accosto 29 del porto. Secondo una prima ricostruzione gli operai, che lavoravano all’esterno, stavano effettuando lavori di manutenzione e il serbatoio era stato svuotato. Forse una sacca di gas la causa della potente deflagrazione.

Ringraziandoti per il seguito, ti preghiamo di mettere MI PIACE sulla nostra nuova pagina di Facebook

Il grosso deposito, il numero 62, nell’esplosione si è piegato appoggiandosi a un altro serbatoio vicino. I vigili del fuoco stanno cercando di verificare se vi siano ancora criticità in seguito a questo.

Le due vittime erano entrambi dipendenti della Labromare, ditta specializzata in manutenzione di strutture portuali e ripulitura di serbatoi di carburante. Viola era operaio più esperto.