Orrore in Pakistan, sgozzata perché voleva sposare un italiano

La giovane era tornata in patria due mesi fa. A Brescia aveva frequentato le scuole è iniziato a lavorare in un'autoscuola. Poi il colpo di fulmine con un ragazzo ma è stata ammazzata da padre e fretello.

Carlomagno Jeep Compass Febbraio 2021
Sana Cheema
Sana Cheema

Una ragazza di 25 anni di origini pakistane, Sana Cheema, residente da anni a Brescia, è stata uccisa in patria dal padre e dal fratello perché voleva sposare un italiano. La giovane è stata sgozzata dai parenti. Lo scrive il Giornale di Brescia.

Il delitto è avvenuto nel distretto pakistano di Gujarat, dove la giovane era nata e dove era tornata dalla famiglia un paio di mesi fa. A Brescia aveva frequentato le scuole è iniziato a lavorare in un’autoscuola. Le autorità del Pakistan avrebbero già arrestato il padre ed il fratello di Sana Cheema.

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb
Seguici anche su TELEGRAM