Armi da guerra su auto al confine, attivato iter antiterrorismo

Carlomagno Jeep Compass Febbraio 2021
L'arsenale di armi da guerra trovato nell'auto di un bosniaco
L’arsenale di armi da guerra trovato nell’auto di un bosniaco

Un arsenale di armi da guerra è stato sequestrato dai carabinieri del Nucleo investigativo di Gorizia, che hanno anche attivato il protocollo Interpol per il terrorismo internazionale. I militari hanno arrestato un cittadino bosniaco, di 52 anni, alla guida di un’auto al cui interno erano nascoste le armi.

I carabinieri, nel corso di un controllo mirato lungo l’autostrada A 34, hanno fermato una Peugeot 206 con targa svizzera nel tratto Villesse-Gorizia. Nell’auto, proveniente dalla Slovenia e guidata dal cittadino bosniaco sono state trovate diverse pistole, tra cui mitragliatrici Skorpio, fucili mitragliatori Kalasnikov, una carabina calibro 22, un fucile a pompa, un gruppo ottico per fucili di precisione, svariati caricatori, silenziatori e munizionamento specifico.

La perquisizione personale del bosniaco ha portato al sequestro di due telefoni cellulari e di uno scontrino fiscale, rilasciato da un locale di Lubiana, a tergo del quale era indicato il tragitto e la verosimile destinazione finale del carico di armi, proveniente dalla Slovenia e destinato in Spagna, più precisamente a Barcellona. Anche l’auto utilizzata per il trasporto è stata sequestrata.

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb
Seguici anche su TELEGRAM