Omicidio a Sassari, ucciso un calciatore. Confessa l’autore

Carlomagno Faro istituzionale
Calciatore dilettante ucciso a Sassari
Il luogo dell’omicidio (Ansa)

Omicidio nella notte a Ottava, borgata di Sassari. Un giovane calciatore dilettante, Nicola della Morte, 23 anni, di origine lombarda, è stato ucciso da una coltellata davanti ad un circolo sportivo. Arrestato l’omicida, reo confesso: Daniele Ventriglia, 25 anni, di Carbonia ma residente anche lui a Ottava, come la vittima. Per il giovane è scattata l’accusa di omicidio volontario.

Il fermato sta collaborando con la polizia: è stato interrogato per ore in Questura a Sassari dove ha fatto le prime ammissioni, indicando anche il luogo – impervio e non lontano dal locale – dove aveva nascosto il coltello usato per il delitto.

Ventriglia è stato bloccato sull’auto di un amico che lo aveva convinto a costituirsi e lo stava accompagnando in Questura. L’omicidio non è l’epilogo di una lite banale ma di un regolamento di conti: lo avrebbe raccontato lui stesso incalzato dalle domande dagli inquirenti. Ventriglia aveva già avuto discussioni con la vittima. (Ansa)