23 Aprile 2024

Terrorismo, espulso marocchino radicalizzato

Correlati

espulsione È stato espulso e rimpatriato in aereo da Venezia un cittadino marocchino di 44 anni, Rachid Assarag, considerato vicino agli ambienti dell’estremismo islamico.

L’uomo, già espulso per motivi di sicurezza dello Stato nel maggio scorso per aver manifestato segni di radicalizzazione religiosa durante la sua detenzione per reati comuni, era rientrato con un visto di 10 giorni per presenziare a un’udienza al Tribunale di Piacenza.

Una volta in Italia ha subito tentato di far perdere le proprie tracce, ma è stato individuato e arrestato dagli agenti della questura di Como. Dopo la convalida dell’arresto il rimpatrio, eseguito da operatori della Polizia di Stato.

Con l’espulsione del 44enne, fa sapere il Ministero dell’Interno, diventano 288 dal gennaio 2015 a oggi le espulsioni di soggetti legati all’estremismo islamico, 51 delle quali eseguite nell’anno in corso.


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo ai nostri lettori un contributo libero che può permetterci di continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE


SEGUICI SUI SOCIAL

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Un Unico Copione Un'Unica Regia". Seguici pure su TELEGRAM 1 (La Verità Rende Liberi); e TELEGRAM 2  (Dino Granata), come su Twitter "X" SPN nonché su X (Dino Granata)

Potrebbero interessarti

Mons. Viganò, il Pastore di Cristo contro i tiranni

Altre news

Incidente nel Salernitano, conducente Suv positiva a droga e alcool

E' risultata positiva all'alcoltest ed anche alla cocaina, ma quest'ultima positività deve essere confermata da un controesame, la 31enne...

DALLA CALABRIA

Trovato morto uomo scomparso nel Cosentino

E' stato ritrovato cadavere, in una zona impervia del comune di Aiello Calabro, in provincia di Cosenza, l'uomo di...

Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo ai nostri lettori un contributo libero che può permetterci di continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE


SEGUICI SUI SOCIAL

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Un Unico Copione Un'Unica Regia". Seguici pure su TELEGRAM 1 (La Verità Rende Liberi); e TELEGRAM 2  (Dino Granata), come su Twitter "X" SPN nonché su X (Dino Granata)