Culle vuote, nel 2017 tracollo delle nascite. Calano italiani residenti

Nuovo minimo storico dall'Unità d'Italia. Diminuiscono i residenti. Al 31 dicembre in Italia risiedono 60.483.973 persone, di cui oltre 5 milioni di stranieri, pari all'8,5%

Carlomagno campagna novembre 2018

culle vuoteContinua la discesa del numero dei nati iniziata nel 2008. Per il terzo anno consecutivo, nel 2017 si è sotto quota mezzo milione: sono stati iscritti in anagrafe per nascita 458.151 bambini, nuovo minimo storico dall’Unità d’Italia.

La diminuzione delle nascite è di oltre 15mila rispetto al 2016 (-3,2%) e quasi di 120mila negli ultimi nove anni. Il calo si registra in tutte le ripartizioni ma è più accentuato al Centro (-5,3% rispetto all’anno precedente). Lo riferisce l’Istat.

Prosegue nel 2017 anche la diminuzione della popolazione residente già riscontrata nei due anni precedenti. Al 31 dicembre risiedono in Italia 60.483.973 persone, di cui più di 5 milioni di cittadinanza straniera, pari all’8,5% dei residenti a livello nazionale (10,7% al Centro-nord, 4,2% nel Mezzogiorno).