1 Marzo 2024

Nave Diciotti a Catania con quasi mille migranti

L'Aquarius è in rotta verso Valentia. Sullo scontro di ieri tra Francia e Italia, la Farnesina ha convocato l'ambasciatore francese

Correlati

La nave Diciotti della Guardia costiera è arrivata nel porto di Reggio Calabria con 413 migranti a bordo
Archivio (Ansa)

E’ arrivata nel porto di Catania la nave Diciotti della Guardia costiera con a bordo 932 migranti recuperati nel corso di diverse operazioni a largo della Libia. Nell’imbarcazione ci sono anche due cadaveri recuperati duranti gli interventi di salvataggio.

Cinque dei migranti, quattro donne incinte e un minorenne, sono stati già trasferiti in ospedali siciliani di Agrigento e Palermo con elicotteri del 118, dopo un primo trasbordo a Lampedusa.

Sul molo è pronto il personale per lo sbarco e sono presenti anche investigatori della Squadra mobile della Questura delegati dalla Procura distrettuale di Catania a svolgere le indagini del caso.

Intanto l’Aquarius – su cui in questi giorni vi è stata una forte polemica dopo la chiusura dei porti italiani – è in rotta verso Valentia, in Spagna, dopo essere stata rifornita di viveri e carburante. Alcuni immigrati sono stati trasbordati su navi della Marina militare. L’approdo nel porto spagnolo sarebbe previsto per sabato.

Sulla questione ieri c’è stato un duro scontro tra Francia e Italia con la prima che ha bollato come “cinico e vomitevole” il gesto italiano di lasciare l’imbarcazione con 639 migranti a bordo a largo di Malta, e palazzo Chigi che ha replicato di non accettare lezioni da chi ha chiuso le frontiere e “scaricato” anche singoli migranti alle frontiere terrestri di Ventimiglia e Bardonecchia, dove anche una donna incinta era stata trascinata dal treno dai gendarmi francesi.

“A seguito delle dichiarazioni rilasciate ieri a Parigi sulla vicenda Aquarius, il ministro degli Esteri e della Cooperazione internazionale, Enzo Moavero Milanesi, ha convocato questa mattina alla Farnesina l’ambasciatore di Francia in Italia”, fa sapere l’ufficio stampa del ministero degli Esteri.


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo ai nostri lettori un contributo libero che può permetterci di continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE


SEGUICI SUI SOCIAL

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Un Unico Copione Un'Unica Regia". Seguici pure su TELEGRAM 1 (La Verità Rende Liberi); e TELEGRAM 2  (Dino Granata), come su Twitter "X" SPN nonché su X (Dino Granata)

Potrebbero interessarti

Mons. Viganò, il Pastore di Cristo contro i tiranni

Altre news

Da Israele nuovo massacro a Gaza. Uccisi oltre cento palestinesi in coda per il cibo

Nuova carneficina dell'esercito israeliano nella Striscia di Gaza. Oltre cento palestinesi sono stati uccisi mentre erano in fila per...

DALLA CALABRIA

Traffico di rifiuti speciali tra Italia e Tunisia, numerosi arresti

Dalle prime ore di questa mattina, nelle province di Napoli, Salerno, Potenza, Catanzaro, personale della Direzione investigativa antimafia e...

Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo ai nostri lettori un contributo libero che può permetterci di continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE


SEGUICI SUI SOCIAL

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Un Unico Copione Un'Unica Regia". Seguici pure su TELEGRAM 1 (La Verità Rende Liberi); e TELEGRAM 2  (Dino Granata), come su Twitter "X" SPN nonché su X (Dino Granata)