Drammatico incidente in Puglia, morti 12 braccianti extracomunitari

In uno scontro frontale tra un furgone carico di braccianti africani e un Tir. Tre i feriti. Si indaga su cause e su caporalato. Salvini chiede controlli a tappeto.

Carlomagno campagna ottobre 2018
incidente Lesina Foggia
(Foto Ansa/Pixelata)

Drammatico incidente in Puglia, nei pressi di Lesina, nel Foggiano, dove 12 persone sono morte in uno scontro frontale avvenuto, per cause in corso di verifica, tra un furgone e un Tir. Le vittime, tutte extracomunitarie, di probabile nazionalità africana, erano di ritorno dal lavoro nelle campagne e viaggiavano a bordo del furgone.

I feriti sono tre, pare non gravi, tra i quali anche l’autista del mezzo pesante. Il terribile incidente è avvenuto sulla statale 16, al bivio per Ripalta, vicino Lesina e ai confini con Termoli. I tre feriti sono stati ricoverati nell’ospedale di San Severo. Si indaga, oltre che sulle cause dell’incidente sullo sfruttamento e sul caporalato.

L’incidente fa registrare le stesse modalità e le stesse circostanze dello scontro avvenuto sabato scorso sulla strada provinciale 105 tra Ascoli Satriano e Castelluccio dei Sauri in cui hanno perso la vita quattro braccianti agricoli extracomunitari ed altri quattro sono rimasti feriti.

“Chiederò controlli a tappeto per combattere, in tutta Italia, sfruttamento e caporalato”, afferma il vicepremier e ministro dell’Interno Matteo Salvini dopo l’incidente a Foggia. “Altri 12 braccianti stranieri morti in un incidente stradale – aggiunge il ministro – non si può andare avanti così. Una preghiera per le vittime e le loro famiglie”.