Aggressione razzista a Palermo, 7 arresti

Il raid era avvenuto a Ferragosto nella spiaggia di Ciammarita a Trappeto nei confronti di un gruppo di migranti minori che sono stati picchiati e insultati con frasi razziste.

Black Friday Carlomagno novembre 2018

carabinieriSette persone, tra cui due donne, sono state arrestate dai carabinieri tra Alcamo (Tpapani) e Partinico (Palermo) per l’aggressione avvenuta la notte di Ferragosto nella spiaggia di Ciammarita a Trappeto, nel palermitano, ad un gruppo di migranti minorenni che sono stati picchiati e insultati con frasi razziste.

L’aggressione è continuata con l’inseguimento e lo speronamento dell’automezzo che stava riportando i giovani nel centro accoglienza a Partinico. Gli indagati sono accusati di lesioni aggravate e di avere agito con la finalità dell’odio etnico e razziale. Le vittime erano state colpite con bastoni di legno e mazze di ferro.

In carcere sono stati portati Antonino Rossello, 40 anni, Roberto Vitale, 33 anni, Salvatore Vitale, 49 anni, Emanuele Spitaleri, 37 anni, tutti di Partinico. Ai domiciliari vanno Valentina Mattina, 28 anni di Partinico, Giacomo Vitale, di Alcamo, 71 anni e Rosa Inverga, 62 anni.