Roma, tifosi russi causano crollo della scala mobile in metro, feriti e arresti

Carlomagno campagna ottobre 2018
scala mobile metro roma
La sequenza del cedimento della scala mobile nella metro di Roma

E’ di una ventina di feriti il bilancio del cedimento della scala mobile nella metro “Repubblica” di Roma provocato da tifosi russi che dovevano andare all’Olimpico a guardare la partita di Champion League tra la Roma e il Cska di Mosca. Ci sono fermi delle Forze dell’ordine.

I feriti, rimasti incastrati tra le lamiere divelte della scala mobile, sono in larga parte tifosi russi, con lesioni alle gambe e contusioni per la calca; uno di loro è stato trasportato ospedale in codice rosso.

Scesi in metro per raggiungere lo stadio e probabilmente ubriachi i tifosi si sono messi a saltare sulla scala mobile che alla fine è crollata trasportando con sé le persone che stavano scendendo.

“Ballavano e cantavano, fino a quando la scala mobile ha ceduto”. E’ quanto hanno raccontato diversi testimoni alle forze di polizia e ai soccorritori che stanno intervenendo nella stazione della metro di piazza della Repubblica. I tifosi, confermano altri, erano ubriachi e con bottiglie di birra in mano.

Ma la gara tra Roma e Cska non ha portato problemi gravi solo nella metro. Un tifoso russo è rimasto infatti accoltellato in scontri tra le tifoserie del Cska di Mosca e della Roma nei pressi del ponte Duca d’Aosta, vicino allo stadio Olimpico. Ci sono anche contusi.

Le forze dell’ordine hanno fatto anche uso di idranti. Sarebbero quindici i tifosi romanisti fermati e identificati. Altri tafferugli tra tifoserie si sono verificati a piazza Mancini dove sono stati fermati 2 russi e un romanista che si trovano ora in commissariato.

Da un video dall’incidente postato su twitter da un tifoso russo, si vede che la scala mobile aveva preso una velocità eccessiva, molto maggiore di quella a fianco da dove viene ripreso il filmato. Alcuni passeggeri si gettano nella parte centrale della scala mobile per non cadere in basso, altri rallentano la caduta aggrappandosi ai corrimani. Ad un certo punto la caduta dei passeggeri si ferma, con alcuni che sono rimasti in piedi, altri schiacciati in basso.