Maltempo, nubifragi e trombe d’aria da nord a sud. 6 morti

Carlomagno campagna ottobre 2018

maltempo, danni, allagamenti, alberi caduti su autoPiogge torrenziali, trombe d’aria e mare in tempesta. Il maltempo mette in ginocchio l’Italia, creando paura, disagi e incidenti da nord a sud. Sei vittime e un disperso è il bilancio di una giornata tragica, caratterizzata da un vento che, in alcuni casi, ha raggiunto anche i 180 chilometri orari.

Acqua alta da record a Venezia, dove la marea ha raggiunto i 156 centimetri coprendo il 75% del suolo cittadino, mentre a Pompei, Ercolano e Roma le visite ai siti archeologici sono state chiuse in anticipo per garantire la sicurezza dei turisti. Disagi sulle strade per i numerosi rami caduti sull’asfalto, ma anche per allagamenti ed esondazioni.

Interrotti i collegamenti con le isole minori, mentre a Rapallo è crollato un pezzo della diga del porto turistico. Chiuse scuole, parchi e musei. Più delle piogge, a far paura è stato il forte vento che ha letteralmente sradicato gli alberi dal manto stradale con oltre 1.600 interventi dei vigili del fuoco in tutta Italia.

Un ragazzo di 21 anni, originario di Caserta, è stato colpito in pieno da un albero caduto a Napoli ed è morto dopo il suo trasporto in ospedale. A Terracina due vittime: sono state colpite da un arbusto mentre erano. Nel Frusinate un albero caduto ha colpito in pieno l’auto sulla quale viaggiavano due persone che sono decedute. Un albero è caduto su un’auto in transito a Terracina, sul litorale laziale, uccidendo un uomo e ferendone un altro in modo grave. E’ accaduto a viale della Vittoria, nel centro della cittadina, investita da una tromba d’aria che ha provocato seri danni, con molti alberi caduti. All’arrivo dei soccorritori per un uomo non c’era più nulla da fare; l’altro è stato trasportato dal 118 in ospedale in codice rosso.

Una donna è morta a causa del maltempo ad Albisola Superiore, in provincia di Savona. La donna, durante una tromba d’aria, è stata colpita da un oggetto fatto volare dal vento. Soccorsa, la donna è stata portata all’ospedale di Savona dove è morta. Durante la tromba d’aria sono caduti alcuni pali dell’illuminazione pubblica. Non è ancora certo se la donna possa essere stata colpita da uno di questi.

Il maltempo flagella l’Italia, le immagini dell’Agenzia Ansa

E anche martedì scuole chiuse a Roma. Lo ha deciso il Campidoglio con un’ordinanza che dispone la chiusura degli istituti di ogni ordine e grado. E stessa situazione con le scuole chiuse a Napoli, ha stabilito il sindaco, Luigi de Magistris. La decisione è stata presa per “consentire l’esame dei notevoli danni della non prevista, nella sua eccezionalità, ondata di maltempo, tenuto conto della sola allerta gialla, criticità ordinaria, diramata dalla competente protezione civile”.

IL PUNTO RIEPILOGATIVO SULLE ALTRE REGIONI. 

CAMPANIA – Un giovane di 21 anni, della provincia di Caserta, è morto schiacciato da un albero che gli è crollato addosso mentre camminava in via Claudio, nel quartiere Fuorigrotta di Napoli. Gli scavi di Ercolano hanno chiuso con due ore d’anticipo a causa dell’illuminazione insufficiente e del forte vento che in queste ore sta interessando Napoli e i comuni della provincia. Un albero di grosse dimensioni si è abbattuto ulla statale sorrentina, tra Meta e Seiano, senza causare feriti. Vietato l’attracco al porto di Napoli per le navi da crociera, che al momento restano al largo.

LAZIO – Un albero è caduto su un’auto in transito a Terracina, sul litorale laziale, uccidendo due persone. E’ accaduto a viale della Vittoria, nel centro della cittadina, investita da una tromba d’aria che ha provocato seri danni, con molti alberi caduti. Scongiurato il rinvio del posticipo di serie A Lazio-Inter, in programma all’Olimpico. “Si giocherà”, spiegano dal club biancoceleste.

LIGURIA – Un pezzo della diga del porto turistico Carlo Riva di Rapallo ha ceduto a causa della violenta mareggiata che ha colpito la costa del levante ligure. La diga era già stata danneggiata da un colpo di mare diversi anni fa ed era stata sottoposta a lavori per rinforzare la struttura. Al momento non si segnalano feriti. Un traghetto della Corsica Ferries, invece, ha rotto gli ormeggi al porto di Vado. E la palazzina della stessa società, ubicata sul fronte mare, è stata evacuata perché minacciata dalla mareggiata. Le onde hanno raggiunto i sette metri.

CALABRIA – Sono ancora senza esito le ricerche del proprietario della barca a vela che domenica, a causa del forte maltempo che imperversava nella zona, si è schiantata contro un molo del porto del quartiere “Lido” di Catanzaro. L’uomo alla guida del natante, battente bandiera canadese, di cui dopo l’impatto non si è trovata alcuna traccia, sarebbe un cittadino di nazionalità turca titolare anche di un sito web all’interno del quale è ritratto, sulla barca, assieme alla moglie. Davanti all’area in cui si è verificato l’impatto, che ha portato la barca a rovesciarsi su un lato, va avanti senza soste la macchina dei soccorsi della quale fanno parte i vigili del fuoco del Comando provinciale di Catanzaro e la Guardia costiera.

FRIULI VENEZIA GIULIA – Il Prefetto della provincia di Udine, Angelo Ciuni, ha disposto la chiusura delle scuole di ogni ordine e grado per la giornata di domani nei Comuni della provincia di Udine che si trovano nelle aree interessate da allerta meteo “rossa”. Isolato il comune di Sappada.

TOSCANA – Interrotta momentaneamente la tramvia a Firenze a causa di alcuni oggetti finiti sui binari per il forte vento. Il nubifragio ha causato anche la caduta di cinque cipressi nel giardino di Boboli, museo all’aperto. Il parco resterà chiuso anche domani. Il vicesindaco tranquillizza i genitori degli studenti: “Nessuno sarà fatto uscire da scuola finché è in corso il picco del maltempo”.

SARDEGNA – È stato ritrovato da una pattuglia del Corpo forestale il 48enne di Carbonia disperso dalla tarda mattinata nei boschi di Pantaleo, tra Santadi e Capoterra, nel sud Sardegna, dove imperversava il maltempo. Gli uomini del Corpo forestale regionale, impegnati insieme ai carabinieri e alla Protezione civile nelle ricerche dell’uomo, lo hanno rintracciato intorno alle 17.30, non troppo distante dal luogo in cui aveva perso l’orientamento. Sul posto sono anche intervenuti i medici del 118: il 48enne era in ipotermia, è stato soccorso e trasportato in ospedale per accertamenti, ma le sue condizioni sono buone.

EMILIA ROMAGNA – Rallentato, fino a 90 minuti, il traffico ferroviario sull’Alta Velocità Milano-Bologna. Disagi in particolare sulla tratta Parma-Reggio Emilia.

VENETO – Sono quattro al momento le strade regionali chiuse in Veneto a causa del peggioramento delle condizioni climatiche. Si tratta della SP 641 del Passo Fedaia; della SR 355 di Val Degano; della SP 51 della Val di Zoldo e Val Cellina e della SR 203 Agordina a nord di Cencenighe.