Blitz antiterrorismo, arrestati gli jihadisti che rapirono Federico Motka

Carlomagno Jeep Compass Sett. 2020 Per ricevere gli aggiornamenti metti "Mi piace" sulla nuova pagina Fb

luogo prigionia siria Federico MotkaI Carabinieri del Ros stanno eseguendo un’ordinanza di custodia in carcere, emessa dal Gip di Roma su richiesta del “Gruppo antiterrorismo“ della Procura distrettuale della Capitale, nei confronti di alcune persone ritenute appartenenti all’Isis, gravemente indiziati di associazione con finalità di terrorismo internazionale e sequestro di persona a scopo di terrorismo.

Le indagini hanno consentito di individuare il gruppo autore del sequestro di Federico Motka, l’italiano rapito in Siria nel marzo 2013 e rimasto nelle mani degli jihadisti per 14 mesi. Gli investigatori hanno ricostruito che l’uomo era stato tenuto in ostaggio ad Aleppo, Raqqa e in una raffineria nel deserto siriano.

Grazie anche alla cooperazione giudiziaria e di polizia attivata tra i Paesi europei interessati, è stato possibile ricostruire le varie fasi del sequestro e indentificare buona parte dei componenti del gruppo terroristico.

Per ricevere gli aggiornamenti metti "Mi piace" sulla nuova pagina Fb