27 Giugno 2022

Terrore sul bus, il ragazzino al 112: “Fate presto, questo non è un film” AUDIO

Il ragazzino eroe Ramy ai carabinieri:"Il guidatore ci tiene in ostaggio con un coltello. Getta a terra della benzina, non respiriamo più. Fate presto".

Stessa categoria

Ramy Shehata
Ramy Shehata, il ragazzino eroe che ha allertato i carabinieri di nascosto

“Pronto signore, ci stanno rapendo su un bus col coltello”. Sono queste le prime drammatiche parole del ragazzino eroe Ramy Shehata, nato in Italia ma di origine egiziana, alla sala operativa dei carabinieri. Nell’audio la chiamata al 112 in cui comunica il sequestro del bus da parte di Ousseynou Sy, il senegalese che ha dirottato e dato fuoco al mezzo con all’interno i ragazzi.

Il militare, che ha subito colto la gravità del fatto ha ordinato di inviare subito una pattuglia a “Zelo”, centro del milanese. “E’ qui davanti, ci tiene in ostaggio”, dice il ragazzino con un tono concitato con sullo sfondo le urla degli altri compagni.

Il carabiniere chiede allora chi è che li tiene in ostaggio e lo studente risponde: “E’ il guidatore, ha un coltello in mano, veloce”, afferma. “Getta a terra della benzina, non respiriamo più”, dice ancora terrorizzato.

Al militare servono altre indicazioni e lui risponde: “Certo, certo, signore, però la prego, fate presto, chiami qualcuno. Non è un film questo”. Poi l’indicazione che l’autobus stava andando verso la campagna.

L’AUDIO DELLA TELEFONATA DI RAMY AI CARABINIERI


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM e TWITTER

Potrebbero interessarti

Menzogne e bugie hanno da sempre le gambe corte   SOSTIENICI

Mons. Viganò, il Pastore di Cristo contro i tiranni


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM e TWITTER

DANNI COLLATERALI

PER SEGNALARE EVENTI AVVERSI DA VACCINO DI UNA CERTA IMPORTANZA SCRIVERE A QUESTO INDIRIZZO EMAIL: dannicollaterali@secondopianonews.com
NESSUNA PERSONA SARA' IDENDIFICABILE IN BASE ALLE NORME SULLA PRIVACY.

La crisi Ucraina spacca il governo italiano. Di Maio lascia il M5S: “Basta ambiguità”

"Scelta sofferta" del ministro ed ex capo politico dei 5s, che non saranno più la prima forza in Parlamento. Una settantina I parlamentari che confluiranno in "Insieme per il Futuro"

Clamoroso Bassetti: “Green pass in estate? Io non ci sto. Se resta oltre Marzo tutti in piazza”

L'infettivologo: "Prorogare il pass oltre il 31 marzo la ritengo una stupidaggine, una proposta indifendibile. Oltre quella data, da medico, non lo sostengo. Se resta non ci sarà soltanto chi c'è stato fino ad oggi in piazza, ma ci saranno tutti perché non ci sarà più nessuno che lo difende".

I misteri del Covid e dei vaccini

Popolari sul Covid

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM e TWITTER