27 Giugno 2022

Auto travolge famiglia a Verbania, un morto e due feriti gravi

Ferito ma non in pericolo di vita anche un bimbo di 20 mesi. Il nonno è morto. Madre e nonna sono gravi. Il conducente del mezzo impazzito è stato fermato

Stessa categoria

ambulanza notteTragedia in Piemonte. Un’intera famiglia è stata travolta da un’auto impazzita nella tarda serata di ieri nel centro di Intra, frazione di Verbania che si affaccia sul lago Maggiore. Il bilancio è di un morto, un uomo di 54 anni, di due feriti gravi, una donna di 34 e un’altra di 58. Ricoverato all’ospedale di Verbania anche un bambino di 20 mesi. Non sarebbe in pericolo di vita. Secondo quanto riferisce la versione online del quotidiano La Stampa, l’automobilista 24enne alla guida dell’auto, sotto choc, è stato fermato.

La famiglia, secondo la ricostruzione delle forze dell’ordine, stava camminando sul marciapiede che costeggia il ponte di via Vittorio Veneto, in direzione centro, dopo aver cenato fuori. L’auto che li ha travolti, una Ford, ha imboccato la discesa del ponte, è sbandata e ha invaso l’altra corsia, finendo col travolgere la famiglia sul marciapiede dopo avere evitato un’altra auto che viaggiava in senso opposto.

La famiglia è stata schiacciata contro la barriera di metallo del ponte. La vittima, Gianni Agosti, 54 anni, di Cossogno, nonno del piccolo, è stato sbalzato oltre il parapetto ed è caduto, con un volo di circa due-tre metri, sul marciapiede sottostante: è morto all’istante. Hanno invece riportato gravi ferite la nonna, 58 anni, e la mamma, 34 anni. Entrambe sono state trasferite in ospedale a Novara. Il bimbo ha riportato traumi lievi e sospette fratture.


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM e TWITTER

Potrebbero interessarti

Menzogne e bugie hanno da sempre le gambe corte   SOSTIENICI

Mons. Viganò, il Pastore di Cristo contro i tiranni


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM e TWITTER

DANNI COLLATERALI

PER SEGNALARE EVENTI AVVERSI DA VACCINO DI UNA CERTA IMPORTANZA SCRIVERE A QUESTO INDIRIZZO EMAIL: dannicollaterali@secondopianonews.com
NESSUNA PERSONA SARA' IDENDIFICABILE IN BASE ALLE NORME SULLA PRIVACY.

La crisi Ucraina spacca il governo italiano. Di Maio lascia il M5S: “Basta ambiguità”

"Scelta sofferta" del ministro ed ex capo politico dei 5s, che non saranno più la prima forza in Parlamento. Una settantina I parlamentari che confluiranno in "Insieme per il Futuro"

Clamoroso Bassetti: “Green pass in estate? Io non ci sto. Se resta oltre Marzo tutti in piazza”

L'infettivologo: "Prorogare il pass oltre il 31 marzo la ritengo una stupidaggine, una proposta indifendibile. Oltre quella data, da medico, non lo sostengo. Se resta non ci sarà soltanto chi c'è stato fino ad oggi in piazza, ma ci saranno tutti perché non ci sarà più nessuno che lo difende".

I misteri del Covid e dei vaccini

Popolari sul Covid

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM e TWITTER