Scoperte 110mila dosi di cocaina in loculi di un cimitero del Verano

Arrestato un marmista. Droga, bilancini di precisione e materiale per il confezionamento insieme a una pistola rubata rinvenuti in un settore a ridosso della Basilica di San Lorenzo.


Per ricevere gli aggiornamenti metti "Mi piace" sulla nuova pagina Fb

Scoperte 110mila dosi di cocaina in loculi di un cimitero del VeranoQuasi 110mila dosi di cocaina e una pistola rubata: è quanto ha trovato la Polizia nascosto nei loculi del Verano, lo storico cimitero di Roma. Nel pomeriggio di ieri una pattuglia ha notato un’auto passare a forte velocità nel piazzale davanti al cimitero del Verano, per poi entrare all’interno del cimitero.

Insospettiti, i poliziotti hanno seguito la macchina. Dopo una lunga attesa, gli agenti l’hanno notata rientrare e parcheggiare nell’area del “Colle del Pincetto”, la più antica e monumentale del cimitero, che si trova a ridosso della Basilica di San Lorenzo fuori le mura. A quel punto dall’auto è sceso un uomo che è entrato in alcune cappelle funerarie.

I poliziotti lo hanno seguito e bloccato poco dopo. All’interno di un loculo hanno trovato diversi involucri di cocaina, che immessa sul mercato avrebbe prodotto 110mila dosi, bilancini di precisione e materiale per il confezionamento dello stupefacente. L’uomo identificato per G.D., quarantaduenne romano, marmista di professione, è stato tratto in arresto in flagranza.

Per ricevere gli aggiornamenti metti "Mi piace" sulla nuova pagina Fb