Schianto contro un albero dopo la discoteca, morti tre giovani

Strage a Ferrara. Il guidatore, ubriaco, è indagato per omicidio stradale plurimo. Dalle analisi, aveva un tasso alcolemico superiore ai limiti di legge


Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici anche su TELEGRAM
Le vittime da sinistra: Giulio Nali, Miriam Berselli e Manuel Signorini (Ansa)

Tre giovani tra i 21 e i 29 anni sono morti dopo che l’auto con cui tornavano da una discoteca si è schiantata contro un albero. L’incidente è avvenuto attorno alle 2.30 a Vigarano Mainarda, in provincia di Ferrara. Un quarto ragazzo che era alla guida del mezzo è rimasto ferito.

Il guidatore, secondo quanto riporta l’agenzia Ansa, sarebbe stato ubriaco ed ora è indagato per omicidio stradale plurimo. Dalle analisi, aveva un tasso alcolemico di 1,30, sensibilmente superiore ai limiti di legge. E’ ricoverato in ospedale, ma le sue condizioni non appaiono gravi.

I ragazzi stavano tornando da un locale quando, stando ai primi rilievi, il giovane che era alla guida, all’altezza di un rettilineo, ha perso il controllo dell’auto che è finita fuori strada per poi schiantarsi contro uno dei platani al bordo della carreggiata.

Nessun altro veicolo è stato coinvolto nell’incidente. Il pubblico ministero di turno, dopo i rilievi delle forze di polizia per ricostruire la dinamica dell’incidente, ha disposto il trasporto delle salme all’istituto di Medicina legale e ordinato l’autopsia.

Le vittime due ragazzi e una ragazza: si tratta di Giulio Nali, 28 anni, di Occhiobello (Rovigo), Manuel Signorini, 23 anni, di Salara (Rovigo), e Miriam Berselli, 21 anni di Ferrara. I tre lavoravano tutti insieme in un supermercato di Ferrara.


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici anche su TELEGRAM