Schianto dopo la discoteca, morti quattro giovani in Sicilia. Indagini per omicidio colposo

E' successo all'alba sulla Paternò-Catania. L'auto si è schiantata contro lo spartitraffico spezzandosi in due. Tra le vittime due minorenni. Ferito il conducente.

Carlomagno campagna Jeep Cherokee Novembre 2019

Nuova strage del sabato sera, questa volta in Sicilia. Quattro giovani, compresi due minorenni, sono morti in un incidente stradale autonomo avvenuto all’alba sulla strada statale 121, Paternò-Catania, nello svincolo per Belpasso.

Le vittime erano su una Seat Leon, guidata da un uomo rimasto ferito, che si è schiantata contro lo spartitraffico della rampa che conduce alla zona industriale, spezzandosi in due. Quattro le vittime, tutti giovani, tra cui due ragazzini.

Il 40enne alla guida dell’auto è rimasto ferito ed è attualmente ricoverato all’ospedale Cannizzaro di Catania. Le sue condizioni non sarebbero gravi. I cinque stavano rientrando a casa dopo una serata trascorsa in una discoteca del Catanese.

Le vittime sono Lucrezia Diolosà Farinato, di 28 anni, Salvatore Moschitta di 20; un ragazzo 17enne, M. P., e una ragazzina di 15 anni, E. G. B.

Secondo una una prima ricostruzione fatta dagli investigatori, intorno alle 5 del mattino, il conducente dell’auto ha perso il controllo del veicolo che si schiantata violentemente contro spartitraffico. Il veicolo si è spezzato in due con la la parte posteriore, con le due ruote, è “volata” alcune decine di metri finendo accanto ai binari della Ferrovia circum etnea (Fce). Sul posto sono intervenuti medici del 118, vigili del fuoco e i carabinieri della compagnia di Paternò che indagano.

Intanto la Procura di Catania, dopo avere ricevuto una relazione dei carabinieri di Paternò, aprirà un’inchiesta sull’incidente di Belpasso in cui sono morti i quattro giovani, compresi due minorenni, ipotizzando il reato di omicidio stradale. Il guidatore, che ha 40 anni, è ricoverato nel reparto di ortopedia dell’ospedale Cannizzaro per la frattura di una caviglia.

Appena la scorsa settimana un’altra strage di giovani si è verificata in Calabria, sulla statale 107, alle porte di Cosenza, dove uno scontro tra due auto ha causato la morte di 4 ragazzi tra i 18 e i diciannove anni, e due feriti di cui uno gravissimo.