La Ocean Viking a Taranto con 176 migranti. Ripartizione dubbia in UE

All'attacco Matteo Salvini: "Ocean Viking, altri 176 sbarchi, grazie al governo delle poltrone e dell’invasione". Non è chiaro se e quando vengono ricollocati.

Carlomagno campagna Jeep Cherokee Novembre 2019

Ha attraccato nel porto di Taranto la nave “Ocean Viking”, della Ong Sos Mediterranee e Msf con a bordo quasi 176 migranti soccorsi in mare nei giorni scorsi in due distinte operazioni. Tra loro ci sono 131 maschi, dodici donne di cui 4 in stato di gravidanza e 33 minori: 23 non accompagnati.

I migranti, giunti in Italia dopo il parere favorevole del Viminale, saranno trasferiti nell’hotspot e saranno avviate le procedure di identificazione e registrazione. Non è ancora chiaro quanti di queste persone saranno ripartite in altri paesi europei dopo l’accordo di Malta.

I minori saranno temporaneamente sistemati in città. All’ingresso del porto ci sono amministratori locali, componenti di diverse associazioni e sindacati che hanno aderito alla campagna di sensibilizzazione #ioaccolgo. Contemporaneamente è in corso un sit in di protesta organizzato da esponenti della Lega.

Il leader del Carroccio Matteo Salvini posta due video sui social: “Ocean Viking, altri 176 sbarchi, grazie al governo delle poltrone e dell’invasione. Ennesimo sbarco della nave Ong norvegese. Avanti c’è posto…”