Donna uccisa nel Foggiano, è caccia al killer

Sospetti sull'ex genero. La donna uccisa con un coltello che è stato poi ritrovato dai carabinieri. La vittima era stata minacciata

Carlomagno campagna Jeep Cherokee Novembre 2019
Il luogo dell’omicidio a Orta Nova, nel foggiano (Ansa)

Una donna, Filomena Bruno, di 53 anni, è stata uccisa a coltellate nel pomeriggio di ieri ad Orta Nova, nel Foggiano. Il delitto è stato compiuto in via Diaz. Si tratterebbe – secondo fonti dei carabinieri – della stessa donna che sabato sera è stata minacciata con una pistola dall’ex genero in un bar del comune foggiano. Gli investigatori stanno cercando l’uomo per accertare un suo eventuale coinvolgimento.

È stato ritrovato dai carabinieri il coltello con cui ieri sera ad Orta Nova è stata accoltellata e uccisa Filomena Bruno, di 53 anni. La donna sabato scorso era stata minacciata dall’ex compagno della figlia, Cristoforo Aghilar, di 36 anni, che è stato da subito sospettato dagli investigatori e che era già ricercato perché evaso dagli arresti domiciliari. La donna è stata accoltellata in via Diaz nelle immediate vicinanze della sua abitazione.

Dopo le minacce subite sabato sera, Filomena Bruno si era trasferita a casa della mamma, mentre sua figlia era stata portata in un luogo lontano dall’ex compagno. Ieri sera Filomena Bruno era tornata nella sua abitazione per prendere effetti personali. Secondo quanto accertato dai carabinieri, l’uomo l’ha vista entrare e si è precipitato in casa dove è scoppiato tra i due un diverbio durante il quale la donna ha tentato di fuggire, ma è stata raggiunta e accoltellata almeno due volte al petto, morendo per strada.