Roma, rapinatore ucciso durante un colpo in una tabaccheria

Due banditi fanno irruzione in un locale per una rapina e c'è stata prima una colluttazione col tabaccaio che, ferito, si è difeso e ha sparato uccidendone uno. L'altro è stato arrestato

Carlomagno campagna Jeep Cherokee Novembre 2019
La Polizia davanti la tabaccheria dov’è avvenuta la rapina mortale (Ansa)

Spari in una tabaccheria alla periferia di Roma durante una rapina. E’ accaduto in via Antonio Ciamarra, nel quartiere di Cinecittà est. Dalle primissime informazioni, sembra ci sia stato un conflitto a fuoco tra il tabaccaio e i due rapinatori e uno è morto.

Il titolare del locale è rimasto ferito. Si tratta di un cittadino cinese che è stato soccorso e trasportato in ospedale. Stando a quanto ricostruito finora, ci sarebbe stata una colluttazione tra il tabaccaio e rapinatori durante la quale sarebbero partiti dei colpi: uno ha ferito tabaccaio e un altro ha ucciso il rapinatore.

Il complice è stato fermato dalla polizia. All’esterno del locale è stato trovato uno scooter lasciato acceso che probabilmente avrebbero utilizzato per la fuga.

Salvini: “La difesa è sempre legittima”
“Tabaccaio reagisce a una rapina e uccide uno dei ladri. La difesa è legittima, sempre”. Lo dice il leader della Lega Matteo Salvini, commentando quanto successo a Roma dove, in un conflitto a fuoco durante un’irruzione in un bar tabacchi nella zona di Cinecittà, un rapinatore italiano di 69 anni è morto.