Strage di giovani in Alto Adige, arrestato il conducente. Omicidio stradale plurimo


E’ stato arrestato l’automobilista che provocato l’incidente con sei morti la scorsa notte a Lutago, in valle Aurina, in Alto Adige. L’accusa è di omicidio stradale plurimo e lesioni stradali. Si tratta di un 28enne della zona, che sarebbe risultato positivo all’alcoltest. Il tasso alcolemico rilevato sul 28enne alla guida sarebbe di di 1.97 grammi per litro. La legge stabilisce attualmente il limite di 0,5 grammi/litro di alcol nel sangue, limite oltre il quale il conducente viene definito in stato di ebbrezza.

La strage questa notte intorno all’1.30. I giovani si trovavano in una piazzola quando un’auto a forte velocità è piombata sul gruppo provocando 6 morti e 11 feriti di cui tre gravi. Sono 160 i soccorritori intervenuti per il tragico incidente stradale.

I vigili del fuoco hanno allestito sulla strada un tendone per le prime cure dei feriti che poi sono stati trasportati con le ambulanze negli ospedali di Brunico, Bressanone e Bolzano. Si è messo in volo anche l’elisoccorso dell’Aiut Alpin Dolomites, dotato di visori notturni, che ha portato una donna in gravi condizioni alla clinica universitaria di Innsbruck, in Austria.