28 Settembre 2023

Tre sorelle si suicidano, avevano già tentato di farlo nel 2015 perché truffate

Correlati

cadavere scientifica carabinieri
Archivio

Tre sorelle, tra i 55 e i 70 anni, si sono suicidate, tra ieri e oggi, a Carmagnola (Torino). A scoprirlo sono stati i carabinieri che hanno trovato una delle vittime impiccata al balcone di casa.

In tasca aveva un biglietto di scuse nel quale spiegava di averlo fatto perché le due sorelle si erano suicidate poco prima. I militari, accorsi in casa, hanno trovato i cadaveri delle altre due donne.

Le tre donne avevano già tentato di uccidersi il 20 luglio 2015 in Valtournenche (Aosta). Due delle sorelle suicide di Carmagnola erano salite sul ciglio di un muraglione nella frazione di Maen a Valtournenche dove i carabinieri le avevano bloccate.

Più a valle, nelle stesse ore, la polizia locale aveva trovato la terza sorella, nell’abitacolo dell’auto collegato con i tubi di scappamento. Ricoverate in ospedale ad Aosta, le tre avevano spiegato il gesto sostenendo di essere state ridotte in miseria dopo essere rimaste vittime di una truffa. Avevano una quarta sorella, morta per cause naturali due anni fa.


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo ai nostri lettori un contributo libero che può permetterci di continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Un Unico Copione Un'Unica Regia". Seguici pure su TELEGRAM (canale 1) e TELEGRAM (canale 2) e su TWITTER SPN nonché su TWITTER (Dino Granata)

Potrebbero interessarti

Mons. Viganò, il Pastore di Cristo contro i tiranni

Altre news

Strage in Piemonte, ingegnere uccide moglie, figlio e suocera. Poi si suicida

Strage in Piemonte. Un uomo di 66 anni, un ingegnere, ha ucciso la suocera, la moglie e il figlio per...

DALLA CALABRIA

Carabiniere accoltellato da migrante sparò e lo uccise. Assolto per legittima difesa

E' stato assolto, "perché il fatto non costituisce reato", Antonino Catalano, il brigadiere dei carabinieri che l'8 giugno 2016...

I misteri del Covid, dei Vaccini e delle Morti improvvise

Popolari sul Covid

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Un Unico Copione Un'Unica Regia". Seguici pure su TELEGRAM (canale 1) e TELEGRAM (canale 2) e su TWITTER SPN nonché su TWITTER (Dino Granata)