Incidente sull’A1, arrestato il padre delle bambine morte


Per ricevere gli aggiornamenti metti "Mi piace" sulla nuova pagina Fb

È stato arrestato nella notte il conducente del minivan schiantatosi ieri contro un camion sull’autostrada A1 causando la morte di due bambine di dieci mesi e 10 anni e dei nonni 50enni.

L’uomo, trentenne di origine sinti, è il padre delle bambine ed è stato arrestato in ospedale dalla Polstrada con l’accusa di omicidio stradale. Il conducente, che da un primo esame effettuato sul posto è risultato negativo all’alcol test, per cause in corso di accertamento avrebbe tamponato un mezzo pesante che era fermo in una piazzola di sosta.

Poi sarebbe carambolato contro un’altra auto in transito, i cui cinque occupanti, tra cui un 13enne, sono rimasti feriti ma nessuno è stato giudicato in pericolo di vita.

Il drammatico incidente è avvenuto intorno alle 14 di ieri in carreggiata sud nell’Aretino. Secondo quanto ricostruito, i bambini erano a bordo di una monovolume coi propri familiari, due dei quali sono morti nello scontro. Sul veicolo, abilitato per sette posti, viaggiavano otto persone, tutte di origine romena.

L’uomo sarà interrogato lunedì prossimo dal pm di Arezzo Roberto Rossi, il magistrato che coordina le indagini. A causare l’incidente forse una distrazione o un colpo di sonno.

Per ricevere gli aggiornamenti metti "Mi piace" sulla nuova pagina Fb