Furgone investe bici elettrica, morti tre ragazzi in Puglia


Per ricevere gli aggiornamenti metti "Mi piace" sulla nuova pagina Fb

Tre giovani, di 17, 18 e 19 anni, che viaggiavano a bordo di una bici elettrica sulla Statale 170 Andria-Barletta, all’altezza di Canosa di Puglia, sono morti dopo essere stati investiti alle prime luci del mattino da un furgone che procedeva, secondo i primi accertamenti, nella stessa direzione nella quale viaggiava il mezzo dei ragazzi.

Deceduti sul colpo i due più grandi, mentre il più giovane è morto nell’ospedale ‘Bonomo’ di Andria, dove era arrivato in condizioni gravissime e dove ha avuto due arresti cardiaci, è stato intubato, sottoposto a trasfusioni. Ma alla fine non ce l’ha fatta.

Due dei ragazzi erano di Barletta, uno di 17 anni e l’altro di 19, mentre per il terzo è in corso l’identificazione.

Anche il conducente del furgone è andato in ospedale per accertamenti, mentre le due persone che viaggiavano con lui sono state ascoltate in caserma a Barletta per aiutare i Carabinieri a ricostruire la dinamica dell’incidente.

Sono intervenuti anche il medico legale e il magistrato di turno della Procura di Trani, Giuseppe Francesco Aiello, che procede con l’ipotesi di omicidio stradale. Per consentire i rilievi l’Anas ha chiuso provvisoriamente il tratto della statale.

Per ricevere gli aggiornamenti metti "Mi piace" sulla nuova pagina Fb