A Roma migliaia di persone per protestare contro la Dittatura sanitaria

Carlomagno Lancia Ypsilon Novembre 2020 PER RICEVERE GLI AGGIORNAMENTI E RESTARE INFORMATO SULLE NOTIZIE BASTA LASCIARE UN LIKE SULLA NUOVA PAGINA FB

Migliaia di persone hanno partecipato alla manifestazione di protesta a Roma, organizzata dal popolo delle mamme e da altre associazioni che chiedono lo stop alla “Dittatura sanitaria” che sta “prendendo piede” nel nostro paese a causa delle restrizioni anti-covid.

Sul palco, fra i tanti altri, la parlamentare Sara Cunial e l’economista Nino Galloni. Decine gli slogan e i cartelli alzati dai manifestanti per urlare al mondo “svegliatevi dalla farsa del Covid”, secondo i dimostranti “utilizzato a fini politici” da un governo “ostaggio” della “èlite mondialista che vuole rendere il vaccino obbligatorio per tutti”.

Slogan più gettonato è quello sulle mascherine. “Non difendono da nulla e ora vogliono imbavagliare anche i nostri figli a scuola”. Alla manifestazione hanno partecipato moltissime famiglie, uomini, donne, bambini e anziani. Tutti, in modo pacifico.

La manifestazione di Roma segue alla maestosa dimostrazione che c’è stata a Berlino a fine agosto dove erano presenti oltre un milione di persone che rivendicavano gli stessi diritti e obiettivi. Altre manifestazioni sono state fatte a Londra, Vienna, Zurigo e in altre capitali europee.

“Il mainstream ha bollato le nostra manifestazione come raduni di nazifascisti, razzisti e negazionisti, neologismi usati dal potere per delegittimare ogni dissenso che possa infastidire il regime”, hanno criticato alcuni manifestanti in piazza Bocca della Verità. “Niente di tutto questo, siamo persone normali che tiene alla propria libertà e ai diritti sanciti dalla nostra Costituzione”

PER RICEVERE GLI AGGIORNAMENTI E RESTARE INFORMATO SULLE NOTIZIE BASTA LASCIARE UN LIKE SULLA NUOVA PAGINA FB