La Mafia voleva uccidere Ranucci di Report. “Agguato fermato da Messina Denaro”

Carlomagno Panda Ibrid Luglio 2021
Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici anche su TELEGRAM
Sigfrido Ranucci

La mafia voleva uccidere il conduttore di ‘Report’, Sigfrido Ranucci. La rivelazione in un video pubblicato sul profilo Twitter della trasmissione di Rai3 in cui Francesco Pennino, intervistato dallo stesso Ranucci nella puntata di ‘Report’ in onda stasera, rivela che i Madonia volevano uccidere il giornalista nel 2010, dopo la pubblicazione del libro ‘Il Patto’, scritto a quattro mani dallo stesso Ranucci e da Nicola Biondo.

La decisione, secondo quanto rivela Pennino che in quel periodo si trovava in carcere e aveva incontrato alcuni esponenti della famiglia Madonia, non fu messa in atto perché stoppata da Matteo Messina Denaro, personaggio più influente della mafia e tutt’ora latitante. “I Madonia volevano pagare per ammazzarti”, dice nel video Pennino a Ranucci.

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici anche su TELEGRAM