Home NEWS CRONACA Green pass illegittimo, Avv. Sinagra: “Giudice accoglie miei ricorsi e convoca Brusaferro...

Green pass illegittimo, Avv. Sinagra: “Giudice accoglie miei ricorsi e convoca Brusaferro e Bassetti”

Il giudice del tribunale di Massa ha accolto i ricorsi presentati dal prof Augusto Sinagra. I due esperti "dovranno riferire in particolare sulla efficacia e sulla sicurezza dei “vaccini” attualmente in commercio". Secondo il giurista "ci sono profili di incostituzionalità nei famigerati Decreti Legge in questione e della contrarietà di questi al diritto dell’Unione europea". Traballa il certificato discriminatorio

Il giudice del tribunale di Massa, accogliendo i ricorsi presentati dal prof. Avv. Augusto Sinagra in merito ai decreti che introducono il Green pass semplice e rafforzato, ha disposto la convocazione del Presidente dell’Istituto Superiore di Sanità, Dott. Silvio Brusaferro e del Prof. Matteo Bassetti.

Lo fa sapere lo stesso giurista, citato dall’avvocato Renate Holzeisen su Telegram. Sinagra è Professore ordinario di diritto delle Comunità europee presso la Facoltà di Scienze Politiche dell’Università degli Studi di Roma “La Sapienza” e Avvocato patrocinante davanti alle Magistrature Superiori, in Italia ed alla Corte Europea dei Diritti dell’Uomo, a Strasburgo.

Secondo quanto comunicato dal prof. Sinagra, Brusaferro e Bassetti “dovranno riferire in particolare sulla efficacia e sulla sicurezza dei “vaccini” attualmente in commercio e in inoculazione obbligatoria attraverso uno strumento legislativo estorsivo”.

“Questo – spiega ancora il giurista – al fine di valutare i profili da me evidenziati di incostituzionalità dei famigerati Decreti Legge in questione e della contrarietà di questi al diritto dell’Unione europea”.

“Con la conseguenza che il giudice nazionale è tenuto a disapplicare la legge nazionale. Nella sconfortante prova che su questi temi che riguardano una scelta di vita o di morte, sta dando larga parte della magistratura ordinaria e amministrativa, la decisione presa dal Tribunale di Massa apre uno spiraglio di speranza”.

“Non tutti i Giudici – commenta Sinagra – tendono a compiacere il potere governativo o altri poteri interni ed esterni, per coltivare le loro indebite speranze”.