18 Maggio 2022

Ambasciatrice in Australia torna in Italia e muore cadendo dal balcone. Un giallo

Sull'accaduto stanno indagando i carabinieri per accertare le cause dell’incidente, che al momento rimangono avvolte nel mistero

Stessa categoria

E’ morta cadendo dal balcone di un’abitazione di via Fazi, a Foligno (Perugia), Francesca Tardioli, 57 anni, ambasciatrice italiana a Canberra, la capitale dell’Australia.

Tardioli si trovava a Foligno, sua città natale, per trascorrere alcuni giorni di ferie. Sull’accaduto stanno indagando i carabinieri per accertare le cause dell’incidente, che al momento rimangono avvolte nel mistero. Non è dato sapere se la donna si sia suicidata o sia precipitata accidentalmente, oppure altro. Le ipotesi potrebbero essere diverse.

Un giallo che ricorda il caso della strana morte del capo della comunicazione di MPS, David Rossi, nel 2013 precipitato misteriosamente da una finestra. Un caso attorno a cui ci sono più ombre che luci, tant’è che dopo due archiviazioni per “suicidio”, la procura di Siena aveva riaperto un nuovo fascicolo perché non tutto torna. Sul caso l’ex pm Natalini è stato ascoltato alcuni giorni fa in Commissione d’inchiesta.

Secondo le prime ricostruzioni riportate dai media, sembra che la diplomatica italiana abbia perso l’equilibrio sporgendosi troppo dal terrazzo. Inutili i soccorsi. La donna ricopriva la carica di ambasciatrice d’Italia in Australia dal settembre 2019.

“Con infinita tristezza, la Farnesina piange la scomparsa di Francesca Tardioli, Ambasciatrice d’Italia a Canberra, e si unisce al dolore dei suoi cari”. Questo il tweet di cordoglio del ministero degli Esteri: “La ricorderemo con affetto per le sue ammirevoli qualità professionali e umane: una grande diplomatica e servitrice dello Stato”.

Anche l’ambasciata a Canberra ha espresso cordoglio per “la prematura scomparsa” di una “persona squisita, modello professionale e promotrice dei diritti umani”. Ministro plenipotenziario di grado, Francesca Tardioli era stata console generale a Norimberga e a Tripoli e in passato aveva prestato servizio all’ambasciata di Riad, alla Rappresentanza permanente presso la Nato e alla direzione generale per gli Affari Politici e di Sicurezza. Nel 2014 era stata nominata Cavaliere Ufficiale dell’Ordine al Merito della Repubblica.


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM e TWITTER

Potrebbero interessarti

Menzogne e bugie hanno da sempre le gambe corte   SOSTIENICI

Mons. Viganò, il Pastore di Cristo contro i tiranni


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM e TWITTER

DANNI COLLATERALI

PER SEGNALARE EVENTI AVVERSI DA VACCINO DI UNA CERTA IMPORTANZA SCRIVERE A QUESTO INDIRIZZO EMAIL: dannicollaterali@secondopianonews.com
NESSUNA PERSONA SARA' IDENDIFICABILE IN BASE ALLE NORME SULLA PRIVACY.

Usb aeroporto di Pisa: “In Ucraina armi anziché aiuti umanitari”

"Armi mascherate da "aiuti umanitari" dirette segretamente in Ucraina dall'Italia". Lo sostiene l'Unione sindacati di base dell'aeroporto di Pisa,...

Clamoroso Bassetti: “Green pass in estate? Io non ci sto. Se resta oltre Marzo tutti in piazza”

L'infettivologo: "Prorogare il pass oltre il 31 marzo la ritengo una stupidaggine, una proposta indifendibile. Oltre quella data, da medico, non lo sostengo. Se resta non ci sarà soltanto chi c'è stato fino ad oggi in piazza, ma ci saranno tutti perché non ci sarà più nessuno che lo difende".

I misteri del Covid e dei vaccini

Popolari sul Covid

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM e TWITTER