29 Giugno 2022

19enne uccide il padre e con un coltello lo fa a pezzi

Il dramma stamani a Sesto San Giovanni. Il ragazzo era in cura in una struttura psichiatrica. Lo avrebbe sezionato e decapitato.

Stessa categoria

Un ragazzo di 19 anni, Gianluca Loprete, questa mattina ha ucciso il padre Antonio, di 57 anni, direttore di banca Bpm, con cui viveva a Sesto San Giovanni alle porte di Milano e ha fatto a pezzi il cadavere.

Sul posto sono intervenuti i carabinieri del SIS e il medico legale. A chiamare il 112 è stato lo stesso ragazzo.

Dopo averlo ucciso, il ragazzo che è da tempo in cura per problemi psichiatrici, ha fatto a pezzi il suo cadavere prima di chiamare il 112. “Gli ha tagliato la testa”, ha detto all’Ansa una delle vicine di casa.

Il giovane, studente incensurato, è stato arrestato per omicidio aggravato e si è avvalso della facoltà di non rispondere. Sarà trasferito in carcere a Monza.

I carabinieri, attorno alle 9 di stamane, sono arrivati nell’appartamento di via Saint Denis, dove i due convivevano, e hanno trovato il 19enne in stato di shock, e il cadavere del padre, 57 anni, in camera da letto. Il giovane poco prima aveva chiamato dicendo: “correte, ho ucciso mio padre”. L’aggressione mortale potrebbe essere avvenuta nella notte.

Si tratta di un delitto maturato nella difficoltà di gestire problematiche psicologiche, ha confermato all’agenzia il Procuratore della Repubblica di Monza Claudio Gittardi, che ha spiegato come il ragazzo fosse in cura da tempo al Cps di Sesto San Giovanni.

Quando i soccorritori sono entrati nell’appartamento del 57 enne, stamattina, davanti ai loro occhi si è presentata una scena “indescrivibile”, con il 19 enne con un coltello ancora tra le mani, che forse è l’arma del delitto ma non quella utilizzata per tentare di sezionare il corpo.

A quanto emerso, per ridurlo nelle condizioni in cui è stato trovato, sarebbe stata necessaria un’arma molto più grossa, non ancora identificata. La madre del 19 enne, ex moglie del padre, non vive a Sesto San Giovanni.

Secondo una prima ricostruzione, dopo averlo aggredito con un coltello, con l’ausilio di un’altra arma da taglio che la scientifica sta cercando nell’appartamento, ha “mutilato e sezionato in più parti” il suo cadavere, spiegano i carabinieri.


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM e TWITTER

Potrebbero interessarti

Menzogne e bugie hanno da sempre le gambe corte   SOSTIENICI

Mons. Viganò, il Pastore di Cristo contro i tiranni


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM e TWITTER

DANNI COLLATERALI

PER SEGNALARE EVENTI AVVERSI DA VACCINO DI UNA CERTA IMPORTANZA SCRIVERE A QUESTO INDIRIZZO EMAIL: dannicollaterali@secondopianonews.com
NESSUNA PERSONA SARA' IDENDIFICABILE IN BASE ALLE NORME SULLA PRIVACY.

La crisi Ucraina spacca il governo italiano. Di Maio lascia il M5S: “Basta ambiguità”

"Scelta sofferta" del ministro ed ex capo politico dei 5s, che non saranno più la prima forza in Parlamento. Una settantina I parlamentari che confluiranno in "Insieme per il Futuro"

Clamoroso Bassetti: “Green pass in estate? Io non ci sto. Se resta oltre Marzo tutti in piazza”

L'infettivologo: "Prorogare il pass oltre il 31 marzo la ritengo una stupidaggine, una proposta indifendibile. Oltre quella data, da medico, non lo sostengo. Se resta non ci sarà soltanto chi c'è stato fino ad oggi in piazza, ma ci saranno tutti perché non ci sarà più nessuno che lo difende".

I misteri del Covid e dei vaccini

Popolari sul Covid

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM e TWITTER