21 Maggio 2022

Scossa di 3.8 ad Amatrice e la Chiesa di Sant’Agostino non esiste più

Stessa categoria

La facciata della Chiesa Sant'Agostino prima del sisma
La facciata della Chiesa di Sant’Agostino prima del sisma

La Chiesa di Sant’Agostino di Amatrice è completamente distrutta. Dopo la scossa di terremoto di magnitudo 3.8, registrata alle 6:10 di domenica mattina è crollata anche la parete destra che sorreggeva ciò che rimaneva della facciata.

La Chiesa, con la torre, era resistita al sisma del 24 agosto, ma la potente  scossa del 30 ottobre, quella di magnitudo 6,5, l’aveva distrutta insieme al campanile. Era rimasta in piedi solo mezza facciata e la parete crollata stamane. Resta il Portale, però fortemente compromesso. Il rosone era andato in pezzi.

La Chiesa di Sant’Agostino si trovava all’estremità sud orientale della città di Amatrice, proprio a ridosso dell’antica cinta muraria. Utilizzava per campanile un’antica torre urbica attaccata a Porta Carbonara, a pochi passi dal Parco in Miniatura.

La Chiesa di Sant'Agostino ad Amatrice dopo la scossa del 29 gennaio 17
La Chiesa di Sant’Agostino ad Amatrice dopo la scossa del 29 gennaio 17

L’edificio di culto fino al XVIII secolo era intitolato a San Nicola di Bari e – riporta amatriceturismo.it – riassume(va) tutti gli elementi propri dell’architettura romanico gotica di derivazione abruzzese.

Guarda com’era la Chiesa (Virtual tour)

La chiesa (era) caratterizzata dall’uso della pietra arenaria, nel portale strombato concluso da cuspide, nelle sculture che decoravano la lunetta e nel coronamento orizzontale. Sull’architrave del portale ormai venuto giù si trovava incisa la data del 1428 e lo stemma della città.

All’interno erano conservati pochi affreschi ma tutti di grande valore artistico e culturale tra cui un’interessante Annunciazione costruita secondo moduli derivanti dall’arte umbro–toscana del tardo XV secolo, attribuita a Dionisio Cappelli. Ci sono impegni alla ricostruzione, ma alcune opere sono andate distrutte.


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM e TWITTER

Potrebbero interessarti

Menzogne e bugie hanno da sempre le gambe corte   SOSTIENICI

Mons. Viganò, il Pastore di Cristo contro i tiranni


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM e TWITTER

DANNI COLLATERALI

PER SEGNALARE EVENTI AVVERSI DA VACCINO DI UNA CERTA IMPORTANZA SCRIVERE A QUESTO INDIRIZZO EMAIL: dannicollaterali@secondopianonews.com
NESSUNA PERSONA SARA' IDENDIFICABILE IN BASE ALLE NORME SULLA PRIVACY.

Usb aeroporto di Pisa: “In Ucraina armi anziché aiuti umanitari”

"Armi mascherate da "aiuti umanitari" dirette segretamente in Ucraina dall'Italia". Lo sostiene l'Unione sindacati di base dell'aeroporto di Pisa,...

Clamoroso Bassetti: “Green pass in estate? Io non ci sto. Se resta oltre Marzo tutti in piazza”

L'infettivologo: "Prorogare il pass oltre il 31 marzo la ritengo una stupidaggine, una proposta indifendibile. Oltre quella data, da medico, non lo sostengo. Se resta non ci sarà soltanto chi c'è stato fino ad oggi in piazza, ma ci saranno tutti perché non ci sarà più nessuno che lo difende".

I misteri del Covid e dei vaccini

Popolari sul Covid

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM e TWITTER