10 Agosto 2022

Coronavirus, il decreto sulla chiusura delle scuole non esclude le lezioni a distanza

Stessa categoria

La chiusura delle scuole non esclude le lezioni a distanza. Lo prevede il decreto del governo che ieri ha disposto la chiusura in tutto il Paese degli istituti di ogni ordine e grado per l’emergenza coronavirus.

Al comma “G” dell’articolo 1 dello stesso decreto si legge che “i dirigenti scolastici, sentito il collegio dei docenti, attivano, ove possibile e per tutta la durata della sospensione delle attività didattiche nelle scuole, modalità di didattica a distanza avuto anche riguardo alle specifiche esigenze degli studenti con disabilità”.

Dunque i docenti si stanno attrezzando per svolgere lezioni a distanza con l’ausilio delle nuove tecnologie. I programmi più diffusi e funzionali allo scopo sono su tutti Skype e WhatApp, ma anche altre piattaforme specifiche come i registri elettronici presenti in molti istituti dove si condividono materiali didattici e molto altro.

Ci sono altre app molto blasonate nel mondo come le cinesi WeChat oppure QQ, la prima è un app sia per sistemi Android e Apple, la seconda è una chat simile. Entrambe vengono largamente usate in Cina, ma non solo, per la didattica a distanza in seguito all’emergenza covid-19.

I prof sono autorizzati dai dirigenti scolastici ad attivare gruppi di classe per comunicare con gli studenti e assegnare loro anche i compiti: Per gli alunni è sufficiente possedere un telefonino/tablet oppure un Pc e una connessione internet.

Sui computer fissi (Pc o Laptop) è possibile installare WhatsApp Web: un programmino molto utile (lo trovate quì) che si installa scannerizzando il codice a barre con il proprio smartphone. Appena scaricato e lanciato seguire le semplici istruzioni.


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM e TWITTER

Potrebbero interessarti

Menzogne e bugie hanno da sempre le gambe corte   SOSTIENICI

Mons. Viganò, il Pastore di Cristo contro i tiranni


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM e TWITTER

DANNI COLLATERALI

PER SEGNALARE EVENTI AVVERSI DA VACCINO DI UNA CERTA IMPORTANZA SCRIVERE A QUESTO INDIRIZZO EMAIL: dannicollaterali@secondopianonews.com
NESSUNA PERSONA SARA' IDENDIFICABILE IN BASE ALLE NORME SULLA PRIVACY.

Bus per Medjugorje sbanda ed è strage, morti 12 pellegrini polacchi

Un bus polacco si stava recando per un pellegrinaggio da Varsavia a Medjugorje. Sabato mattina è uscito fuori strada. Le vittime potrebbero essere di più. Feriti gravi. Tra le ipotesi un probabile colpo di sonno dell'autista

Clamoroso Bassetti: “Green pass in estate? Io non ci sto. Se resta oltre Marzo tutti in piazza”

L'infettivologo: "Prorogare il pass oltre il 31 marzo la ritengo una stupidaggine, una proposta indifendibile. Oltre quella data, da medico, non lo sostengo. Se resta non ci sarà soltanto chi c'è stato fino ad oggi in piazza, ma ci saranno tutti perché non ci sarà più nessuno che lo difende".

I misteri del Covid e dei vaccini

Popolari sul Covid

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM e TWITTER