Via la Festival di Sanremo, tra gag, osanna ai gay e Bowie

Via la Festival di Sanremo, tra gag, osanna ai gay e Bowie
(Ansa)

Il Festival di Sanremo si è aperto con un omaggio ai vincitori delle 65 edizioni precedenti e con un tributo a David Bowie: l’orchestra del festival ha suonato una versione di “Starman” che ha fatto da introduzione all’ingresso di Carlo Conti. “Un omaggio doveroso e anche appropriato visto che io vi porterò qui venti stelle della canzone” ha detto il conduttore.

Noemi con microfono “arcobaleno” a favore dei gay – Noemi ha scelto di schierarsi a favore dei diritti dei gay “decorando” l’asta del microfono con tanti nastrini colorati lunghi quasi fino a terra. Un arcobaleno simbolo dell’orgoglio gay, nei giorni in cui in Parlamento si decide sulle unioni civili.

Virginia-Ferilli, i Pooh sono marchetta per l’Inps? – “Sanremo è rassicurante: è rimasto tutto fermo rispetto a quando ce so’ stata nel ’96… Ho ritrovato la platea ferma da allora, a parte la dirigenza, nun se sa mai. Ho sempre detto che se vuoi cambiare il paese devi riformare l’Ariston, non il Senato”. Virginia Raffaele entra in scena sul palco di Sanremo nei panni di Sabrina Ferilli e, accentuando l’accento romano, scherza con Carlo Conti sull’attualità. Inevitabile un riferimento alla polemica su Elton John: “E basta co’ sto Elton John, dicono che è uno spot per gli omosessuali… E quando ce stanno i Pohh che è? ‘Na marchetta per l’Inps?”.

Sfruttando la somiglianza frutto di lunghe sedute al trucco, la Raffaele ha dato della Ferilli una versione, quasi inevitabile, da Sora Ciacioni. “Ho chiesto di essere ospite della prima puntata così non devo vedere le altre quattro” ha esordito scherzando sul fatto che la Ferilli ha condotto il festival nel 1996 accanto a Pippo Baudo. “Stasera puoi dire quello che vuoi” ha detto Conti. “sei sicuro, allora Rai, Cirinnà, Giubileo … paura eh?”.

Attesa per l’arrivo di Elton John, nel clima rovente del dibattito sulle unioni civili. Ospiti anche Laura Pausini, “che sarà protagonista di un medley”, ha annunciato Carlo Conti, e il rapper franco-congolese Maitre Gims, che ha raggiunto il successo con il singolo Est-ce que tu m’aimes?, in vetta alle classifiche italiane. (Ansa)