Vivendi tenta scalata su Mediaset: “Atto ostile”. Pm indagano

mediasetVivendi Universal, la società francese dimedia e comunicazione, sta tentando la scalata su Mediaset. Finora è arrivata a comprare il 20% delle azioni.

“Un’operazione ostile”, denunciano i veriti del Biscione. “Non ci ridimensioneranno” promette Silvio Berlusconi che ha annullato tutti gli impegni per seguire da vicino l’evolversi della situazione.

A reagire anche il ministro dello Sviluppo economico, Carlo Calenda, secondo cui il metodo dei francesi non sarebbe appropriati. “Il governo monitora”, ha comunicato in una nota Calenda.

Mediaset è rientrata negli scambi di Piazza Affari e segna un calo del 7,9% a 3,3 euro. Il titolo è stato congelato due volte per eccesso di volatilità dopo due giorni di rally a seguito dei raid di Vivendi, azionista con il 23,9% di Telecom (+3,47%), che si è portata al 20% del Biscione.

Intanto, la procura di Milano ha aperto un’indagine a carico di ignoti per manipolazione del mercato in seguito all’esposto presentato da Fininvest contro il gruppo francese Vivendi.

La denuncia è stata firmata da Niccolò Ghedini e depositata martedì in seguito al comunicato diffuso il giorno prima nel quale la società francese annunciava di detenere oltre il 3% di Mediaset e di essere intenzionata a raggiungere una quota fino al 20% della stessa Mediaset.