8 Dicembre 2021

Crimi (M5S): “Non c’è certezza che il MES sia senza condizionalità”

Stessa categoria

Vito Crimi

“Ancora nessuno ci ha dimostrato che il Mes sia senza condizionalità”, afferma il capo politico del M5S, Vito Crimi, ai microfoni di ‘Circo Massimo’ su Radio Capital. “I documenti devono essere approvati definitivamente, poi lo vediamo”, osserva il viceministro dell’Interno. “Il vero strumento – sottolinea – è il Recovery Fund: se passa, probabilmente del Mes non abbiamo bisogno”.

Nella bozza sul Mes “non c’è ancora la certezza” dell’assenza di condizionalità, “ci riconfronteremo quando avremo il documento approvato, lì ci sarà un dibattito pubblico”, dice ancora il leader pentastellato.

Per quanto riguarda il dl Rilancio appena varato, “questa manovra ha dei soldi veri. Non si parla di effetto leva come è stato in precedenza. Penso al taglio dell’Irap, al contributo a fondo perduto: soldi reali, un vero e proprio indennizzo”. “L’Ecobonus consentirà un rilancio del mercato edilizio”, sottolinea ancora Crimi, che aggiunge: “E’ una manovra importante, chiedo ai cittadini di aspettarne gli effetti”.

“Non abbiamo paura di prenderci un ‘vaffa’ dagli italiani, ci stiamo assumendo delle responsabilità”, dice Crimi. Se arriva qualche ‘vaffa’ “lo accettiamo com’è giusto che sia, l’importante però è che ci si renda conto che stiamo facendo il possibile per andare nella direzione migliore. Per esempio l’Ecobonus è una delle misure più 5 Stelle che si potesse immaginare”.

Scontri con il Pd? “Questa è una narrazione che ormai sento da mesi. Non c’è stato scontro, l’unico tema su cui ho avuto remore era quello dei migranti. Non sarebbe stato opportuno inserire in questo decreto quel tipo di misura”. Con i partner della maggioranza, prosegue il viceministro dell’Interno, “i rapporti sono talmente cordiali nelle nostre interlocuzioni quotidiane che non ci sono urla… poi ci sono visioni diverse” e il risultato del confronto “è eccellente”.


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM e TWITTER

Potrebbero interessarti

Menzogne e bugie hanno da sempre le gambe corte   SOSTIENICI

Mons. Viganò, il Pastore di Cristo contro i tiranni


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM e TWITTER

Pazienti Covid uccisi da farmaci letali. Alla sbarra ex primario. L’infermiere: “Mi rifiutai di uccidere”

Il medico arrestato a gennaio a Montichiari avrebbe ucciso deliberatamente tre pazienti e - secondo i racconti al processo di un infermiere - gli avrebbe ordinato di procedere con gli altri pazienti ma lui si è rifiutato. In uno scambio di messaggi: "Ma anche a te Mosca ha chiesto di fare Succinicolina e Propofol a chi sta morendo?". "Lo sta chiedendo anche ad altri per liberare posti letto"

Dai pm di Bergamo trapela l’ipotesi di ‘omicidio colposo’ contro Speranza e CTS

Storie di omissioni e trasparenza zero nella Bergamasca ad inizio della cosiddetta pandemia. Il mistero del report sparito e il ruolo dei supertecnici al ministero della Sanità. Pare sia indagato anche l'ex capo di gabinetto del ministro, misteriosamente dimessosi nei giorni scorsi. Dopo due anni di inchiesta sembra che l'epilogo sia vicino. Intanto gli italiani aspettano con fiducia

I misteri del Covid e dei vaccini

Popolari sul Covid

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM e TWITTER