9 Agosto 2022

Strage aerea in Ucraina, tra le vittime 100 scienziati. Morto Joep Lange, alfiere della lotta all'Aids

Stessa categoria

Joep Lange, alfiere della lotta all'Aids morto insieme ad altri 100 scieziati nel disastro aereo in Ucraina
Joep Lange, alfiere della lotta all’Aids morto insieme ad altri 100 scienziati nel disastro aereo in Ucraina

Più di 100 scienziati, esperti nella lotta all’Aids, sono morti nel tragico disastro aereo in Ucraina costato la vita a 298 persone tra cui 80 bambini. I ricercatori sarebbero dovuti andare alla conferenza mondiale sull’Hiv a Melbourne, in Australia che doveva essere in programma in queste ore.

Nell’incidente, causato da un missile sganciato dai separatisti russi in Ucraina (Leggi l’intercettazione che li incastra) ha perso la vita tra gli altri, Joep Lange, ex presidente dell’Associazione Internazionale per la Lotta contro l’Aids e pioniere della lotta all’Hiv.

Lange ha portato un enorme contributo allo studio di terapie sperimentali e la prevenzione contro la trasmissione del virus da madre a figlio.  Joep è ha dedicato tutta la sua vita al trattamento dell’HIV in Asia e in Africa”,  ha detto David Cooper, capo di un organismo di ricerca del Kirby Institute.

La notizia è stata confermata dall’Organizzazione Internazionale per l’AIDS. Finora, tuttavia, non ha fornito un elenco esatto delle vittime.

Tra le vittime anche Glenn Thomas, un ex giornalista della BBC e portavoce di lunga data per l’Organizzazione Mondiale della Sanità. 

La comunità scientifica internazionale concorda sul fatto che la perdita dei leader della lotta contro l’Aids “avrà conseguenze globali. La loro conoscenza è insostituibile”, ha riconosciuto il prof. Richard Boyd della “Monash University“, la più grande università australiana con campus in oltre che nel continente, in Malesia, Sud Africa, India e anche in Italia.


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM e TWITTER

Potrebbero interessarti

Menzogne e bugie hanno da sempre le gambe corte   SOSTIENICI

Mons. Viganò, il Pastore di Cristo contro i tiranni


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM e TWITTER

DANNI COLLATERALI

PER SEGNALARE EVENTI AVVERSI DA VACCINO DI UNA CERTA IMPORTANZA SCRIVERE A QUESTO INDIRIZZO EMAIL: dannicollaterali@secondopianonews.com
NESSUNA PERSONA SARA' IDENDIFICABILE IN BASE ALLE NORME SULLA PRIVACY.

Bus per Medjugorje sbanda ed è strage, morti 12 pellegrini polacchi

Un bus polacco si stava recando per un pellegrinaggio da Varsavia a Medjugorje. Sabato mattina è uscito fuori strada. Le vittime potrebbero essere di più. Feriti gravi. Tra le ipotesi un probabile colpo di sonno dell'autista

Clamoroso Bassetti: “Green pass in estate? Io non ci sto. Se resta oltre Marzo tutti in piazza”

L'infettivologo: "Prorogare il pass oltre il 31 marzo la ritengo una stupidaggine, una proposta indifendibile. Oltre quella data, da medico, non lo sostengo. Se resta non ci sarà soltanto chi c'è stato fino ad oggi in piazza, ma ci saranno tutti perché non ci sarà più nessuno che lo difende".

I misteri del Covid e dei vaccini

Popolari sul Covid

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM e TWITTER