26 Settembre 2022

Charlie Hebdo e la "vergogna" oltre i limiti della satira monnezza

Correlati

La satira fuori luogo di Charlie Hebdo
La satira fuori luogo di Charlie Hebdo

Monnezza. Definirle di cattivissimo gusto è poco. Oltraggioso per i morti (soprattutto dei bambini), monnezza in libertà, appunto. E’ quanto ha escogitato Charlie Hebdo, il periodico satirico colpito nella strage di gennaio a Parigi, è sommerso da una valanga di critiche per alcune vignette del numero sulla tragedia dei migranti. Indignazione sul web soprattutto per il disegno con un cartello pubblicitario che riporta la scritta “Promozione: due menù-bambino al prezzo di uno”.

Nella vignetta si affaccia un clown del Mac Donalds che campeggia sulla spiaggia accanto al cadavere del piccolo Aylan Kurdy. Una vignetta considerata “vergognosa” e “disdicevole che oltrepassa il diritto di satira”. “Offensiva e del tutto gratuita”.

Charlie Hebdo e la contestata vignetta su Aylan
Charlie Hebdo e la contestata vignetta su Aylan

Altra vignetta contestata è quella raffigurante Gesù con accanto le scritte “i cristiani camminano sulle acque”. Poi si vede un bambino nel mare e la dicitura “i bambini musulmani annegano”. E su Twitter, dopo #jesuisCharlie, nasce l’hashtag #jenesuispasCharlie.

Il settimanale satirico oltrepassa i limiti e sbeffeggia i bimbi morti
Il settimanale satirico oltrepassa i limiti e sbeffeggia i bimbi morti

Nove mesi fa un attentato contro la redazione, costò la vita a 12 persone, fu perpetrato dai fratelli Kouachi, poi uccisi dalla polizia. Il giornale era da tempo nel mirino degli integralisti islamici per le sue vignette satiriche su Maometto. “Quando è il momento di tacere, taccia anche la satira”, è scritto su un post. Quella su Aylan e i bambini morti annegati in cerca di una vita migliore è monnezza che nulla ha a che fare con la satira, possa essere partorita anche da raffinati “intellettuali” francesi.


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM e TWITTER

Potrebbero interessarti

Menzogne e bugie hanno da sempre le gambe corte  

SOSTIENICI

Mons. Viganò, il Pastore di Cristo contro i tiranni


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM e TWITTER

Russia-Ucraina, Putin mobilita l’esercito: “L’Occidente ha superato i limiti di aggressione”

Spirano venti di guerra globale. Chiamati 300mila riservisti. Il presidente della federazione russa avverte: "L'Occidente ha deciso per la minaccia nucleare contro di noi. Io dico all'Occidente (e alla NATO): "Abbiamo parecchie armi per rispondere. Non è un bluff". Intanto è stato indetto un Referendum per l'indipendenza del Donbass

Clamoroso Bassetti: “Green pass in estate? Io non ci sto. Se resta oltre Marzo tutti in piazza”

L'infettivologo: "Prorogare il pass oltre il 31 marzo la ritengo una stupidaggine, una proposta indifendibile. Oltre quella data, da medico, non lo sostengo. Se resta non ci sarà soltanto chi c'è stato fino ad oggi in piazza, ma ci saranno tutti perché non ci sarà più nessuno che lo difende".

I misteri del Covid e dei vaccini

Popolari sul Covid

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM e TWITTER