26 Settembre 2022

Bruxelles, si cercano più terroristi. E' caccia a Salah Abdeslam

Correlati

Bruxelles, si cercano più terroristi. E' caccia a Salah Abdeslam
Militari per le piazze di Bruxelles

Sarebbero più di due i sospetti terroristi cui la polizia belga sta dando la caccia in queste ore a Bruxelles. Forse una decina.

Domenica, come sabato la città è rimasta “chiusa”. Blindata tra militari e saracinesche abbassate.

Il ministro dell’Interno Jan Jambon ha riferito che la minaccia maggiore è quella rappresentata da Salah Abdeslam, super ricercato per gli attentati di Parigi e amico di infanzia di Abaaud, il jihadista ucciso nel blitz di Saint-Denis, ritenuto dai vertici dell’intelligence la mente  degli attentati di Parigi.

Il giovane non è tra le vittime del blitz a Saint-Deniz, per cui le autorità del Belgio sospettano possa aver raggiunto compagni anch’essi affiliati a Daesh.

A Bruxelles e in altri luoghi sensibili il governo ieri ha innalzato il livello di allerta massima per “concreti rischi di attacco terroristico.

Il primo ministro aveva riferito che è alto il timore che i complici degli attentatori che hanno causato la morte a Parigi di 130 persone è abbastanza preoccupante. Da qui la decisione di alzare al 4° grado l’allerta di sicurezza.

La metropolitana rimane chiusa fino a lunedi mattina, mentre i residenti sono stati invitati a evitare luoghi affollati.

Già sabato la città si presentava spettrale. Deserte strade e piazze di solito frequentate da migliaia di giovani. I soldati pattugliano le strade dando il senso di una città in guerrà.

Intanto è caccia all’uomo su Salah Abdeslam, 26, cittadino francese che ha vissuto a Bruxelles, a Molenbeek. La polizia ha diffuso informazioni sulla pericolosità del jihadista: “E’ armato e pericoloso”.

Alcuni suoi amici hanno riferito che Salah si trovava nella periferia di Bruxelles e starebbe cercando di scappere in Siria, luogo per lui certamente “sicuro”.


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM e TWITTER

Potrebbero interessarti

Menzogne e bugie hanno da sempre le gambe corte  

SOSTIENICI

Mons. Viganò, il Pastore di Cristo contro i tiranni


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM e TWITTER

Russia-Ucraina, Putin mobilita l’esercito: “L’Occidente ha superato i limiti di aggressione”

Spirano venti di guerra globale. Chiamati 300mila riservisti. Il presidente della federazione russa avverte: "L'Occidente ha deciso per la minaccia nucleare contro di noi. Io dico all'Occidente (e alla NATO): "Abbiamo parecchie armi per rispondere. Non è un bluff". Intanto è stato indetto un Referendum per l'indipendenza del Donbass

Clamoroso Bassetti: “Green pass in estate? Io non ci sto. Se resta oltre Marzo tutti in piazza”

L'infettivologo: "Prorogare il pass oltre il 31 marzo la ritengo una stupidaggine, una proposta indifendibile. Oltre quella data, da medico, non lo sostengo. Se resta non ci sarà soltanto chi c'è stato fino ad oggi in piazza, ma ci saranno tutti perché non ci sarà più nessuno che lo difende".

I misteri del Covid e dei vaccini

Popolari sul Covid

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM e TWITTER