16 Aprile 2024

Tunisia, attentato a bus. Morte 12 guardie presidenziali

Correlati

La Tunisia dice no al terrorismo
Attentato in Tunisia. Una forte esplosione è avvenuta nella centrale Avenue Mohamed V di Tunisi nel pressi dell’ex sede del partito di Ben Ali RCD. Ad andare in pezzi un bus con a bordo uomini della guardia presidenziale.

Avenue Mohamed V bloccata al traffico. Giornalisti non vengono fatti avvicinare al luogo dell’attentato. Tutta l’area intorno al bus è stata transennata. 12 morti confermati tra i militari, secondo Mohamed Mnefki segretario generale del sindacato dei servizi speciali. Il presidente della Repubblica Beji Caid Essebsi si rivolgerà alla nazione alle 20.45 sulla tv di Stato.

Il ministero dell’Interno della Tunisia ha definito un “atto di terrorismo” l’esplosione che ha colpito un autobus con componenti della Guardia presidenziale


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo ai nostri lettori un contributo libero che può permetterci di continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE


SEGUICI SUI SOCIAL

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Un Unico Copione Un'Unica Regia". Seguici pure su TELEGRAM 1 (La Verità Rende Liberi); e TELEGRAM 2  (Dino Granata), come su Twitter "X" SPN nonché su X (Dino Granata)

Potrebbero interessarti

Mons. Viganò, il Pastore di Cristo contro i tiranni

Altre news

Incidente nel Salernitano, conducente Suv positiva a droga e alcool

E' risultata positiva all'alcoltest ed anche alla cocaina, ma quest'ultima positività deve essere confermata da un controesame, la 31enne...

DALLA CALABRIA

Trovato morto uomo scomparso nel Cosentino

E' stato ritrovato cadavere, in una zona impervia del comune di Aiello Calabro, in provincia di Cosenza, l'uomo di...

Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo ai nostri lettori un contributo libero che può permetterci di continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE


SEGUICI SUI SOCIAL

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Un Unico Copione Un'Unica Regia". Seguici pure su TELEGRAM 1 (La Verità Rende Liberi); e TELEGRAM 2  (Dino Granata), come su Twitter "X" SPN nonché su X (Dino Granata)