4 Dicembre 2021

Turchia, bomba in metropolitana a Istanbul. Panico e feriti

Stessa categoria

Turchia, bomba in metropolitana a Istanbul. Panico e feriti
La zona della metro di Istanbul

Una bomba è esplosa nel pomeriggio di martedì in una stazione di metro a Istanbul. Vi sarebbero un morto e alcuni feriti.

L’esplosione è avvenuta nei pressi della metro di Bayrampasa. La conferma che si sia trattato di un ordigno esplosivo arriva da sindaco della municipalità locale, citato da media turchi.

L’esplosione avvenuta in un passaggio stradale sopra la metro di Bayrampasa, a Istanbul, ha distrutto i vetri di un treno nella stazione della metropolitana. Lo riferisce l’agenzia statale Anadolu, spiegando che per questo motivo i passeggeri sono stati evacuati.

Al momento non è giunta alcuna rivendicazione. L’esplosione di oggi ha generato panico tra le persone in tutta la metropoli turca. La tensione è altissima in Turchia, non solo sul fronte esterno (con la Russia) ma anche interna.

Appena un mese fa un attentato di vaste proporzioni ad Ankara, al corteo pro curdi, causò la morte di oltre 120 persone e diverse decine di ferite.

Due giorni fa è stato invece ucciso nel sud est della Turchia, il capo dell’associazione di avvocati pro curdi, Tahir Elçi. A seguito di questo brutale omicidio, avvenuto in diretta Tv, si erano registrati scontri a Istanbul tra manifestanti curdi e polizia.


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM e TWITTER

Potrebbero interessarti

Menzogne e bugie hanno da sempre le gambe corte   SOSTIENICI

Mons. Viganò, il Pastore di Cristo contro i tiranni


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM e TWITTER

Australia choc, ragazza sana viene deportata in un campo di internamento Covid

Potremmo titolare questa testimonianza scioccante "C'era una volta l'Australia". Un paese meraviglioso trasformato nel Terzo Reich. Le strategie totalitarie del governo australiano per costringere la gente a vaccinarsi e portare avanti l'agenda criminale dell'èlite globalista di Davos. Seminano il terrore deportando i cittadini sanissimi in veri e propri campi di concentramento. E questo accade a migliaia di persone nel silenzio generale

Sindacato infermieri: quasi 4mila contagi tra sanitari vaccinati negli ultimi 30 giorni

I nuovi casi nell'ultimo mese sono stati 3.929, mentre 107 infermieri si infettano ogni 24 ore. Lo afferma Antonio De Palma, presidente del Nursing Up, il sindacato nazionale degli infermieri

I misteri del Covid e dei vaccini

Popolari sul Covid

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM e TWITTER