Elezioni in Francia, alle 12 affluenza al 16,27%

Carlomagno Lancia Ypsilon ibrida Giugno 2021
Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici anche su TELEGRAM

Elezioni in Francia, alle 12 affluenza al 16,27%
Elezioni in Francia. Manifesti elettorali
Seggi aperti in Francia per le elezioni regionali a tre settimane dagli attentati che hanno provocato la morte di 130 persone a Parigi. Si vota fino a stasera alle 20 per il primo turno di queste prime elezioni dopo la riforma che ha accorpato le 22 regioni riducendole a 13.

A mezzogiorno il tasso di partecipazione al primo turno delle regionali delle elezioni in Francia è del 16,27%. Il dato è in leggerissimo rialzo rispetto allo scrutinio regionale del 2010, quando alla stessa ora era stata al 16,07%. (

Sono chiamati alle urne 44,6 milioni di francesi, metà dei quali – secondo i sondaggi – si asterranno. Gli elettori dovranno eleggere 1.757 consiglieri regionali e 153 consiglieri territoriali (Corsica, Guyana e Martinica) scegliendoli dai 21.456 candidati di 171 liste.

Il Front National è in posizione di forza, favorito dai sondaggi che lo danno in grande vantaggio in almeno due regioni per la vittoria finale, il Nord Pas de Calais – dove si candida la presidente del partito, Marine Le Pen – e il PACA (Provenza, Alpi, Costa azzurra), dove la candidata è sua nipote Marion Marechal-Le Pen.

La destra dei Republicains di Nicolas Sarkozy non sembra in grado di contrastare questa avanzata ma sarà comunque in grado di conquistare 8 regioni. Staccato, il Partito socialista – leader di una sinistra di governo arrivata completamente divisa – che può aspirare a due regioni. Nelle precedenti elezioni del 2010, la Gauche aveva conquistato 21 regioni su 22.

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici anche su TELEGRAM