18 Agosto 2022

Putin minaccia Erdogan "La Turchia non provi a volare in Siria"

Stessa categoria

Putin minaccia Erdogan "La Turchia non provi a volare in Siria"
Vladimir Putin durante la conferenza stampa di fine anno

E’ ancora scontro tra Russia e Turchia dopo l’abbattimento del jet russo al confine siriano. Nella conferenza stampa di fine anno, Valdimir Putin torna all’attacco contro la politica di Erdogan. “In Turchia – ha detto – vedo un processo di islamizzazione strisciante, Atatürk si starà rivoltando nella tomba”, ha detto riferendosi al primo presidente della Turchia.

“La Russia – ha aggiunto – ha sistemato il suo sistema di difesa aerea in Siria, provi ora la Turchia a volare nello spazio aereo siriano”. Un affronto diretto al suo “nemico” giurato Recep Tayyip Erdogan, a cui manda a dire che “prima dell’abbattimento del jet russo da parte di Ankara, gli aerei turchi violavano sempre lo spazio aereo siriano”.

“Abbattendo un bombardiere russo nella zona di confine tra Turchia e Siria – ha proseguito Putin -, forse Ankara voleva fare cosa gradita agli Usa”.

Vladimir Putin ha puntualizzato però che la Russia continuerà a sostenere l’iniziativa degli Stati Uniti per la stesura di una risoluzione Onu sulla Siria. “Mosca è soddisfatta. Dopo aver studiato il progetto, forse anche il governo e le autorità siriane saranno d’accordo”.

Per quanto riguarda la questione ucraina, Putin ha affermato che intende rispettare gli accordi di Minsk (siglati con i “garanti” Francia e Germania) ma bisogna anche vedere cosa c’è scritto negli accordi”, dice definendo “manipolatorie le azioni di Minsk nell’applicazione dell’intesa”.

Putin guarda con attenzione anche alle elezioni Usa 2016 e definisce il candidato repubblicano Donald Trump “talentuoso”. “E’ una persona vivace e talentuosa senza alcun dubbio. Non spetta a noi valutare i suoi vantaggi ma è un leader assoluto della campagna presidenziale”, è l’esplicito endorsement del capo del Cremlino in risposta indiretta a Barack Obama.


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM e TWITTER

Potrebbero interessarti

Menzogne e bugie hanno da sempre le gambe corte   SOSTIENICI

Mons. Viganò, il Pastore di Cristo contro i tiranni


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM e TWITTER

DANNI COLLATERALI

PER SEGNALARE EVENTI AVVERSI DA VACCINO DI UNA CERTA IMPORTANZA SCRIVERE A QUESTO INDIRIZZO EMAIL: dannicollaterali@secondopianonews.com
NESSUNA PERSONA SARA' IDENDIFICABILE IN BASE ALLE NORME SULLA PRIVACY.

Auto finisce in un canale, morti 4 giovanissimi

Tragedia alle porte di Treviso. Per cause in corso di accertamento il veicolo è sbandato finendo in un canale di scolo

Clamoroso Bassetti: “Green pass in estate? Io non ci sto. Se resta oltre Marzo tutti in piazza”

L'infettivologo: "Prorogare il pass oltre il 31 marzo la ritengo una stupidaggine, una proposta indifendibile. Oltre quella data, da medico, non lo sostengo. Se resta non ci sarà soltanto chi c'è stato fino ad oggi in piazza, ma ci saranno tutti perché non ci sarà più nessuno che lo difende".

I misteri del Covid e dei vaccini

Popolari sul Covid

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM e TWITTER