10 Dicembre 2022

Terrorismo, via libera dall'Onu al contrasto finanziario dello Stato islamico

Correlati

Il Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite ha approvato all’unanimità la risoluzione che vieta il finanziamento del terrorismo dello Stato islamico
L’Onu approva la risoluzione contro i finanziamenti allo Stato islamico

Il Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite ha approvato all’unanimità la risoluzione volta a contrastare il finanziamento del terrorismo e a imporre sanzioni contro l’autoproclamato “Stato islamico”.

La seduta del Consiglio di Sicurezza dell’Onu era presieduta dal capo del Tesoro statunitense Jack Lew.

La risoluzione,  elaborata congiuntamente dagli Stati Uniti e dalla Russia, estende le sanzioni allo Stato islamico, già in vigore da diversi anni contro il gruppo terroristico di “al Qaeda”.

Il documento ha lo scopo di porre fine ai flussi finanziari esterni che foraggiano con denaro il terrorismo islamico in cambio di petrolio di contrabbando e la vendita di beni artistici e storici, in alcune aree siriane e irachene saldamente in mano al Califfato.

La  risoluzione di contrasto al finanziamento allo Stato islamico dell’Onu colpisce anche le singole persone,  gruppi  o organizzazioni che collaborano con lo Stato islamico.  Le sanzioni sono pesanti. In particolare, c’è il congelamento dei beni,  il divieto di ingresso nei territori degli Stati membri e l’embargo sulle armi sulle nazioni che fanno parte dell’Onu.


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM e TWITTER

Potrebbero interessarti

Menzogne e bugie hanno da sempre le gambe corte  

SOSTIENICI

Mons. Viganò, il Pastore di Cristo contro i tiranni

Altre news

Auto finisce fuori strada e impatta contro un albero, morti 2 giovanissimi

Dopo i quattro giovani morti in un incidente stradale in Umbria e due in Lombardia, altri due ragazzi di...

DALLA CALABRIA

Ennesimo sbarco in Calabria: 161 migranti a Crotone

Sono 161 i migranti sbarcati al porto di Crotone in due diversi eventi avvenuti nelle prime ore del mattino. Il...

I misteri del Covid e dei vaccini

Popolari sul Covid

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM e TWITTER